AIPPEG: forte preoccupazione per la carenza di Isocianato

L’Isocianato che compone la schiuma poliuretanica dei Pannelli Coibentati è in forte carenza. AIPPEG lancia l’allarme per poter rientrare nella norma.

L'assemblea generale dei soci AIPPEG (Associazione Italiana dei Produttori Pannelli ed Elementi Grecati), dodicesima Divisione Unicmi, svoltasi a Milano il 22 giugno scorso, ha lanciato un grido d'allarme per la grave carenza sul mercato dell'Isocianato, componente base della schiuma poliuretanica indispensabile al processo costruttivo dei Pannelli Coibentati, con conseguente aumento dei costi pari a circa il 20%, cui va aggiunto l'aumento anche del costo dell'acciaio stimato intorno al 40% circa con pesantissimi ritardi nelle consegne del materiale registrati nel primo semestre. All'AIPPEG aderiscono le 10 aziende leader nel mercato italiano: Isolpack SpA, Elcom System SpA, Isopan SpA, Ondulit Italiana SpA, Isomec Srl, Lattonedil SpA, Italpannelli Srl, Dow Italia Srl, Tioxide Europe Srl (Huntsman) e SFS Intec SpA, che rappresentano l'80% del mercato e che, durante l'assemblea, hanno lanciato un forte segnale di preoccupazione.

Il solo comparto dei pannelli coibentati, che occupa con l'indotto 15mila lavoratori, rappresenta una produzione di circa 35 milioni di metri quadrati, di cui il 20% è destinata all'export.
L'assemblea dei soci ha quindi auspicato un rapido ritorno alla normalità, in particolare per le forniture di Isocianato, nella consapevolezza che un protrarsi della situazione potrebbe creare delle ripercussioni penalizzanti le imprese produttrici e il mercato finale.

Pubblica i tuoi commenti