Benincà presenta IRI.KPAD: sicurezza Wireless o cablata

Negli impianti di automazione le tastiere digitali consentono il controllo degli accessi in totale sicurezza gestendo più livelli di funzionalità.

Benincà ha sviluppato all'interno della linea IRIDE la nuova tastiera IRI.KPAD che unisce un design esclusivo con la massima protezione antivandalo garantita dall'involucro esterno in alluminio. Caratterizzata da un frontalino lucido a effetto vetro, tasti meccanici in metallo cromato e retroilluminazione a LED, la tastiera è rapida e facile da installare ed è disponibile nelle versioni wireless e cablata. IRI.KPAD nella versione wireless è caratterizzata dalla gestione di una triplice codifica con frequenza 433,92 MHz: rolling code, codice programmabile e Advanced Rolling Code (ARC) per garantire, in quest'ultimo caso un livello di sicurezza assoluto. Dotata di batteria a litio, la tastiera raggiunge 100 m di portata in aria libera con possibilità di memorizzare fino a 254 codici. È possibile inoltre, sempre nella versione radio, gestire la tastiera come interruttore di prossimità. Questa funzione permette di inviare un comando al momento dell'attivazione/risveglio della tastiera. La gestione gerarchica dei codici inoltre, consente di garantire massima flessibilità personalizzando per ciascun utente il codice di accesso, o diversamente disattivando in modo mirato alcuni utenti/codici. La creazione di un unico codice padre a cui associare un certo numero di codici figlio permette di eseguire queste operazioni senza intervenire nella memoria della ricevente e quindi agevolando le operazioni dell'installatore. A differenza della versione radio la versione cablata IRI.KPAD-C necessita di un collegamento diretto in centrale (funzionamento stand alone) o del decodificatore BE.REC (funzionamento remote control). In quest’ultimo caso il numero di codici memorizzabili è superiore, 254 contro i 30 del funzionamento stand alone. Il collegamento al decodificatore BE.REC, inoltre, è consigliato per garantire una maggiore sicurezza contro eventuali manomissioni, nonché per accedere alle funzionalità di programmazione avanzata. Entrambe le versioni IRI.KPAD sono caratterizzate dalla presenza di un feedback sonoro e luminoso che accompagna la pressione dei tasti. Il LED centrale verde e la sequenza di due beep indica all'utente il corretto inserimento del codice di accesso, diversamente il LED centrale di colore rosso e il segnale acustico prolungato indicano il fallimento dell'inserimento del codice.

Fasi di monitoraggio della tastiera IRI. KPAD-C versione cablata

1 - Con un cacciavite aprire la predisposizione per il passaggio cavi sul supporto della tastiera.
2 - Applicare la guarnizione al supporto, sul lato di accoppiamento con la parete.
3 - Fissare il supporto alla parete utilizzando viti o tasselli, a seconda del tipo di superficie.

4 - Rimuovere il coperchio che protegge la morsettiera nella parte della tastiera contenente la scheda elettronica e aprire il passaggio per i collegamenti.
5a 5b - Procedere dunque al passaggio dei cavi e collegare elettricamente la scheda. Innestare la parte frontale di IRI.KPAD al supporto quindi bloccare con la vite di fissaggio a scomparsa.

Pubblica i tuoi commenti