Roverplastik: case ecologiche a partire dal foro finestra

Un progetto pilota della Casa Verde, sito a Carpi, associa alle strutture lignee i benefici dei sistemi per il foro finestra dell’azienda Roverplastik.

Le case di legno sono oggi una valida alternativa ai sistemi costruttivi tradizionali e lo sono grazie ai numerosi vantaggi e proprietà che possiedono. Esse garantiscono assenza di ponti termici e rischi di condensa, grazie all'elevata permeabilità al vapore del legno, oltre a essere un'eccellente materiale da costruzione riguardo all'elevata resistenza a trazione, compressione, emissione ed elasticità, con un basso peso specifico e con ottime caratteristiche termo-acustiche. La Casa Verde, specializzata in case ecologiche, ha di recente concluso un progetto pilota a Carpi nel quale ha associato alle sue strutture lignee anche i benefici dei sistemi per il foro nestra di Roverplastik per rifinire un edificio residenziale di due piani certificato in Classe A3. Roverplastik ha dato il suo contributo a questo progetto "green" fornendo l'ultima generazione di RoverBlok, la soluzione monoblocco per il foro finestra che garantisce un elemento d'integrazione e continuità tra l'involucro e il serramento, introducendo anche la versione dotata di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC). All'interno dell'edificio in legno sono stati ricavati un totale di 18 fori finestra trattati con soluzioni RoverBlok, di cui nove nella versione con VMC integrata. Anche grazie all'installazione di questi monoblocchi, l'edificio è stato in grado di raggiungere massimi risultati a livello d'isolamento termico e acustico, oltre a garantire un'eccellente tenuta all'aria e all'acqua. Il cantiere, ultimato a dicembre 2016, è stato realizzato con oltre il 95% di materiali naturali rispettando i canoni delle costruzioni in bioedilizia grazie alle strutture di legno, agli isolanti in fibra di legno e alla fibra di roccia per un edificio a emissioni zero e quindi già in linea con gli standard previsti per il 2020.

Sistema oscurante
Sistema costruttivo su misura per il foro finestra, composto da un TermoTelaio su Misura per la corretta posa in opera a elevata efficienza energetica di qualsiasi tipologia di serramento e, dove necessario, da un Cassonetto a scomparsa Isolato su Misura per l'alloggiamento di Avvolgibili o Frangisole.

Risparmio energetico
Il corretto ricambio d'aria degli ambienti interni evita fortemente l'operazione di apertura delle finestre; ciò contribuisce a una diminuzione delle dispersioni di calore dell'edificio nell'ordine del 20-30%. Il risultato è un risparmio energetico garantito grazie al quale anche l'immobile stesso può acquisire maggior valore sul mercato.

INTERVISTA A GRANDI BONFIGLIO, DIRETTORE TECNICO DI LA CASA VERDE

Essendo un cantiere per una casa in legno, com'è avvenuta e chi ha realizzato il suo montaggio e di conseguenza l'installazione dei prodotti Roverplastik?
Nei nostri progetti usiamo prodotti Roverplastik da almeno venticinque anni. Il prototipo di questa casa in legno è stato realizzato dalle nostre imprese di fiducia e, così come in tutti i nostri progetti, anche l'istallazione dei fori finestra è stata realizzata da serramentisti nostri collaboratori. Noi come tecnici di La Casa Verde abbiamo fatto da supervisori e da direzione dei lavori in cantiere.

Essendo una casa in legno, ci sono state differenze o diffcoltà nel montaggio dei fori finestre rispetto a una casa con tipologia costruttiva tradizionale?
Montare questi fori finestra in una casa in legno comporta delle differenze rispetto a un montaggio in una casa tradizionale. Queste differenze dipendono essenzialmente dal tipo d'installazione. Infatti, dovendo appunto operare su costruzioni a secco, di conseguenza anche il montaggio del foro finestra deve avvenire a secco.

Chi ha ideato questo progetto pilota e a cosa è finalizzato?
Il progetto pilota in questione è un'idea di La Casa Verde ed è nato come prototipo del progetto che stiamo realizzando in questo momento in Romagna dove stanno prendendo forma dei quartieri ecologici che abbiamo chiamato "Isole verdi". Questo progetto pilota è servito per creare un protocollo che ci ha permesso di gettare le premesse per la realizzazione di circa una decina di cantieri in tutta la Romagna con le stesse tipologie e le stesse tecniche che sono state testate a Carpi.

Com'è avvenuta la collaborazione fra i vari protagonisti del cantiere, voi compresi?
Insieme a un tecnico della Roverplastik abbiamo studiato e individuato il prodotto più adatto a questo tipo di cantiere e la modalità di attacco specifica idonea per un fissaggio a secco. Abbiamo, inoltre, condotto anche delle valutazioni termiche, acustiche e di tenuta all'aria in funzione dell'utilizzo di questo prodotto con risultati eccellenti: sono case eco-compatibili a emissioni zero di CO2 e a ridotto consumo energetico, quasi a costo zero, grazie agli impianti tecnologicamente avanzati che sono stati installati. Un progetto questo che nel giro di circa un triennio ci consentirà di realizzare aree urbane sulla falsa riga dei quartieri ecologici come quelli che si stanno già realizzando in Europa.

Il nuovo RoverBlok
La soluzione monoblocco RoverBlok garantisce un elemento d'integrazione e continuità tra l'involucro e il serramento e si distingue (per la prima volta), per l'utilizzo di materiali innovativi che garantiscono da una parte una riduzione importante del peso del prodotto e dall'altra, l'uso dei nuovi materiali elimina qualsiasi continuità tra i profili e i complementi di ancoraggio alla muratura. La spalla di RoverBlok è oggi realizzata in poliuretano espanso, materiale leggero e isolante che migliora le prestazioni, riduce gli spessori e quindi l'ingombro. La grande novità, oltre all'impiego del poliuretano, è rappresentata dalla pellicola in Velo Vetro Mineralizzato che ricopre a vista l'elemento isolante. L'utilizzo combinato del poliuretano e di Velo Vetro Mineralizzato rende RoverBlok un manufatto dal comportamento termo-igrometrico bilanciato, esente da tensionamenti. Questo ha permesso all'azienda di adottare profili paraspigolo di plastica, in linea con i prodotti tradizionalmente utilizzati nell'ambito degli isolamenti a cappotto e con le linee guida Europee di settore: l'assenza di profili in alluminio massimizza l'efficacia del taglio termico e semplifica le fasi di posa in opera e finitura. RoverBlok è disponibile per scuri a battente, per avvolgibili e per frangisole, e in generale per ogni sistema oscurante, e si adatta a ogni tipo di muratura e di soluzione architettonica, sia in caso di nuove costruzioni sia di ristrutturazioni. RoverBlok in tutte le versioni viene anche offerto nella variante con unità VMC (ventilazione meccanica controllata) single room in grado di garantire negli ambienti un ricambio continuo dell'aria, senza dover aprire le finestre.

Pubblica i tuoi commenti