HABITECH Distretto Tecnologico Trentino

La sostenibilità quale leva strategica per l’innovazione e lo sviluppo.

habitech Habitech, Distretto Tecnologico Trentino per l'Energia e l'Ambiente, nasce nel 2006 con l'obiettivo di realizzare in Trentino filiere produttive specializzate nei settori legati all'edilizia sostenibile, alla produzione di energia da fonti rinnovabili e alle tecnologie intelligenti per la gestione del territorio. Habitech, al di là dell'attività "tipica" dei distretti tecnologici, fondata sul finanziamento diretto di progetti volti a trasferire know-how dagli enti di ricerca alle imprese, porta avanti una serie di attività mirate a favorire un'innovazione organizzativa e di mercato all'interno delle singole aziende, lavorando sui sistemi di certificazione nell'edilizia, sull'organizzazione degli strumenti di mercato dell'efficienza energetica, sulla certificazione delle competenze e cercando di attivare nuove filiere produttive e di servizi.
Oggi Habitech, guidata dall'amministratore delegato Gianni Lazzari e presieduta da Sergio Bortolotti, è un polo nazionale per l'edilizia sostenibile, l'energia e la mobilità e un motore di sviluppo del greenbusiness che interpreta la sostenibilità come un'opportunità di sviluppo e affermazione territoriale e imprenditoriale. Nel suo lavoro a diretto contatto con l'intera filiera dell'edilizia, Habitech promuove azioni volte a cambiare il modo di progettare, mantenere e gestire gli edifici.

Il primo risultato di Habitech nel settore dell'edilizia sostenibile è stato promuovere la nascita del Green Building Council Italia (GBC Italia) per la certificazione LEED di sostenibilità ambientale degli edifici. Il GBC Italia, di cui fanno parte più di 562 imprese ed enti di ricerca, è nato con l'obiettivo di trasformare il mercato dell'edilizia, introducendo un nuovo modo di progettare e costruire edifici e di riqualificare il patrimonio esistente, caratterizzato da una forte riduzione di impatto ambientale in trend con tutte le politiche internazionali sui cambiamenti climatici e con un aumento del comfort e della salubrità degli interni. A inizio 2010 è nata la prima versione di LEED Italia. Infatti, grazie al contributo di Habitech, delle aziende e dell’Università di Trento è avvenuto il processo di traduzione e trasposizione dei contenuti LEED rispetto alla realtà italiana.

Nel 2010 Habitech ha creato Odatech, Organismo di abilitazione e certificazione, con il compito di abilitare i soggetti certificatori e di verificare la corretta applicazione e il monitoraggio della certificazione energetica in Trentino. Nel 2011 diventa tra i primi organismi in Italia che certificano le competenze nell'edilizia sostenibile e, da ottobre 2011, è diventato anche gestore e organizzatore della Certificazione e della Formazione del Progetto ARCA, acronimo di Architettura Comfort Ambiente. Un modello di certificazione trasparente, efficiente ed efficace, in grado di garantire la qualità dell'edificio a partire dalle prestazioni in termini di affidabilità, durata ed efficienza energetica. ARCA è rivolto a costruttori di edifici in legno, produttori di componenti in legno (quali serramenti, pavimenti, scale e tetti), progettisti e utenti finali.

Alcune delle maggiori iniziative a cui Habitech partecipa: Made In Italy, Progetto Biqueen, Benimpact, Progetto ILETE, Ecoheat4eu, Progetto Baite, Progetto Enerbuild, Energy 2020, Energy Book, Manuale dell’Opera.

www.habitech.it

Pubblica i tuoi commenti