Hella sponsor della Conferenza Nazionale Passivhaus

All’evento è stato presentato Biosphera2.0, un modulo abitativo ad alte prestazioni che utilizzerà il monoblocco TRAV®frame e il frangisole AR92 di Hella.

Il 21 novembre scorso, l'azienda austriaca Hella, in qualità di sponsor tecnico, ha partecipato alla 3a edizione della Conferenza Nazionale di Passivhaus, tenutasi presso l'Environment Park di Torino. Hella, da sempre molto attenta al tema della sostenibilità ambientale delle costruzioni, sviluppa e produce, dal 1959, sistemi di protezione solare e grazie a un costante impegno in attività di ricerca crea prodotti ad alte prestazioni energetiche.

All'evento di Torino sono state presentate tutte le fasi di sviluppo e progettazione di Biosphera2.0, il primo modulo abitativo itinerante al mondo, certificato dagli standard Passivhaus & Minergie. Il progetto, sostenuto dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta, è stato realizzato con la partecipazione degli studenti del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino e dall’Università della Valle d’Aosta.

Il progetto Biosphera2.0 sarà realizzato e completato entro la fine del 2015, e l'azienda Hella installerà alcuni prodotti, tra cui: il frangisole AR92 a lamelle orientabili, applicato all'interno del TRAV®frame, un sistema monoblocco innovativo e isolante che permette di facilitare l'inserimento del serramento e della protezione solare, integrandosi perfettamente a qualsiasi tipo di foro muro. Questo sistema è uno dei prodotti di punta, altamente performante dell'offerta che propone l'azienda.

TRAV®frame di Hella

TRAV®frame di Hella

Frangisole AR92 di Hella

Frangisole AR92 di Hella

Il prototipo Biosphera2.0 verrà installato e presentato a tutti gli operatori del settore, nel parco del San Valentino di Torino, a febbraio 2016 e successivamente sarà protagonista di un roadshow tra Italia e Svizzera, che partirà dalle Alpi, fino al mare Adriatico, per poi finire in una metropoli italiana. In Valle D'Aosta il modulo verrà collocato accanto alla stazione di partenza Skyway, la nuova funivia, che collega al Monte Bianco, inaugurata la scorsa estate e vetrina d'eccezione nella stagione invernale. Durante il roadshow, il modulo Biosphera2.0 sarà costantemente monitorato per analizzare tutte le reazioni del manufatto sottoposto a differenti contesti e stress climatici, come l'ambiente alpino e quello mediterraneo. Il progetto è rivolto a un pubblico molto ampio e ha la finalità di divulgare e diffondere la conoscenza e la consapevolezza sui corretti modelli di utilizzo delle architetture ad alta efficienza energetica. Una casa studiata in base alle reazioni del nostro organismo e della nostra pelle, con la giusta quantità di luce, costruita secondo criteri di massima sostenibilità e dove si può vivere, senza rinunciare agli elettrodomestici a cui siamo abituati, alla temperatura e umidità idonee.

Il progetto di ricerca è promosso dal general contractor AKTIVHAUS - Gruppo Nexlogic, ideatore e costruttore di Biosphera, da Politecnico di Torino e da Istituto ZEPHIR-Passivhaus Italia (Zero Energy and Passivhaus Institute for Research), da Minergie e PEFC, con il Patrocinio della Regione Autonoma Valle d'Aosta e il contributo di diverse aziende internazionali.

www.hella.info

Pubblica i tuoi commenti