Italserramenti: fare finestre con una visione ecologica

Le finestre Italserramenti sono mancate CE e rispondono alle normative di permeabiltà all’aria, resistenza al vento e tenuta all’acqua.

Con una produzione realizzata interamente in-house, Italserramenti garantisce capacità gestionale, ingegneristica e manuale per ogni tappa della filiera produttiva, oltre a promuovere investimenti per i dipartimenti di Ricerca&Sviluppo. Fra questi, una parte cospicua viene destinata alla ricerca di soluzioni legate alla tutela dell'ambiente e a metodi utili per rispettare ogni norma europea. Ne dà conferma Roberto Galli, Amministratore Unico di Italserramenti, che ha spiegato a GDS che oltre alla flessibilità operativa, alla tensione verso l'innovazione e alla capacità di adattarsi alle richieste dei clienti, anche l'attenzione verso il rispetto dei criteri legati all'edilizia green sono parte fondante dell'azienda.

INTERVISTA A ROBERTO GALLI, AMMINISTRATORE UNICO ITALSERRAMENTI

Italserramenti mette in atto politiche aziendali volte al contenimento dei consumi energetici?
Come ogni azienda, anche Italserramenti è in continua ricerca verso l'ottimizzazione dei costi, in modo particolare se questo porta a un risparmio energetico. Qualsiasi fonte di energia viene analizzata in funzione di un'ottimizzazione dei consumi, dagli impianti produttivi all'illuminazione: anche il cambio di una lampada da ufficio viene fatto non solo in base al costo iniziale ma anche a seconda dei consumi nell'utilizzo e del suo ciclo di vita.

Quali linee di prodotto contribuiscono particolarmente a incrementare l'efficienza energetica dell'involucro e in che modo?
Noi siamo produttori di serramenti in legno, legno/alluminio e legno vetro. I nostri prodotti sono determinanti nel definire l'efficienza energetica dell'involucro edilizio. La materia prima da noi utilizzata maggiormente è il legno, materiale che, a differenza dell’alluminio e il PVC, non richiede un importante consumo di energia per ottenere il semilavorato adatto alla produzione. I prodotti in legno sono quindi, proprio per caratteristiche intrinseche, i più rispettosi dell'ambiente. La materia prima che determina in modo importante l'efficienza energetica di un involucro è il vetro: diventa quindi cruciale scegliere il vetro tenendo conto di tutte le variabili, dalla localizzazione dell'edificio al tipo di eventuale oscuramento utilizzato. Scegliere vetri differenti fra l'esposizione a Sud da quella del Nord porta a un effettivo risparmio energetico nel tempo. Dobbiamo sempre ricordare che è in atto un surriscaldamento del pianeta, quindi va posta molta attenzione non solo al consumo di energia nel periodo invernale, ma anche a quanto consumiamo con il raffrescamento estivo.

L'azienda ha ottenuto certificazioni ambientali di processo o di prodotto?
La nostra attenzione verso l’ambiente comincia dalla materia prima. Tutto il nostro legno è certificato FSC (Forest Stewardship Council), certificazione internazionale, con cui si attesta che l’origine del legno e le forme di gestione boschiva rispondono a requisiti di sostenibilità. La certificazione FSC garantisce infatti che i prodotti provengono da foreste gestite in maniera responsabile, garantendo così benefici ambientali, sociali ed economici. Abbiamo anche la mappatura LEED. Inoltre collaboriamo con le realtà più importanti in Europa nella fabbricazione di vernici per il legno al fine di impiegare solo prodotti ecologici idrosolubili e quindi a base d’acqua.

Secondo la vostra percezione del settore, in che direzione va l'innovazione?
Per il settore immobiliare l'innovazione va nel costruire edifici sempre più confortevoli, oltre che più rispettosi dell'ambiente: all'oggi sempre più smart, in linea con le esigenze attuali di essere sempre connessi, domotizzati, anche se non in modo esasperato, e offrendo servizi a portata di mano. Grossa importanza è stata riservata al comfort acustico, sia verso l'esterno che fra i singoli appartamenti e, se possibile, fra le singole stanze.

Registrate una crescente attenzione da parte dei vostri clienti relativa all'efficienza energetica degli involucri?
Anche il mondo dei costruttori e degli architetti non può rimanere sordo a questo cambiamento culturale verso l'ambiente e al futuro del nostro pianeta. Molta attenzione dunque viene posta all'efficienza energetica, anche se purtroppo molte volte è più di comunicazione che di effettivo realizzo. Il pericolo che si tratti di greenwashing è sempre presente.

Grandi serramenti, grande azienda
Fondata nel 1998 a Chieri, in provincia di Brescia, oggi Italserramenti ha quasi raggiunto il traguardo dei vent'anni di attività ed è diventata una delle cinque maggiori aziende produttrici di serramenti in legno in Italia. Grazie allo stabilimento distribuito su oltre 7.500 metri quadrati, l’azienda produce serramenti con tecnologie innovative raggiungendo una produzione di circa 15.000 elementi l'anno. Tutte le serie di serramenti, fra le varianti in legno, legno/alluminio, legno/vetro strutturale e solo vetro vengono esposte nei tre showroom dell'azienda: a Chiari, a San Zeno sul Naviglio, sempre in provincia di Brescia, e a Roma.

Pubblica i tuoi commenti