Klimahouse 2016. Risanamento ed efficienza energetica in edilizia

Klimahouse 2016: un mix calibrato, tra esposizione di prodotti e sistemi innovativi efficienti ed eventi formativi e informativi con partner di primo piano.

La fiera internazionale per l'efficienza energetica e il risanamento in edilizia, torna a Fiera Bolzano dal 28 al 31 gennaio 2016. Grazie al pluriennale impegno nell'anticipare, evidenziare e valorizzare le tematiche dell'edilizia sostenibile, la manifestazione è un autorevole punto di riferimento non solo per architetti, progettisti, costruttori edili, ma anche per gli utenti finali che desiderano costruire la propria abitazione secondo criteri di efficienza energetica e di sostenibilità. Formula vincente della manifestazione, il calibrato mix tra uno spazio espositivo, dedicato alle novità di prodotto proposte dalle aziende di settore selezionate da una giuria di qualità, e gli articolati programmi di eventi formativi e informativi messi a punto con partner di primo piano. In un'ottica di ulteriore sviluppo della manifestazione, Fiera Bolzano ha deciso di costituire un Comitato per Architettura e Cultura, nato dalle collaborazioni con alcuni tra i più autorevoli relatori del Congresso internazionale di Klimahouse, uno degli appuntamenti più attesi della manifestazione. A farne parte i Professori Manfred Hegger, Chiara Tonelli e Boris Podrecca. Tra i compiti del Comitato, quello di fornire nuovi input per individuare relatori di spicco e nuove tematiche da affrontare già durante le edizioni 2017/2018. Il Comitato sarà anche coinvolto nella valutazione delle novità presentate nell'area espositiva della fiera, segnalando i prodotti o i sistemi costruttivi più innovativi. "Il nuovo percorso intrapreso da Klimahouse richiede sia un supporto scientifico culturale sia un coordinamento di alto profilo per far crescere costantemente il livello di attenzione sull'intero format di Klimahouse" sottolinea Thomas Mur, nuovo Direttore di Fiera Bolzano. "Rafforzando il legame tra cultura e tecnica architettonica avremo così la possibilità di diffondere ulteriormente la filosofia di Klimahouse per conquistare nuovi mercati. In questo percorso, sarà fondamentale attivare nuove partnership con Istituti di ricerca e Università. Klimahouse ha così tutte le carte in regola per diventare un catalizzatore di esperienze avanzate e di riferimento per i centri di ricerca".

Klimahouse 2016

Riportare l'edilizia a ritmi "naturali"
Al centro di Klimahouse 2016, Fiera Bolzano propone un dibattito chiave nell'architettura moderna che coinvolgerà anche il famoso architetto giapponese Kengo Kuma, che al rapporto tra architettura e natura dedica i propri progetti e le proprie ricerche: l'importante e delicato rapporto tra certificazione energetica e qualità progettuale. La certificazione energetica è oggi un fondamentale punto di partenza per un edificio in sintonia con l'ambiente. Ma è altrettanto fondamentale non compromettere la qualità estetica di un edificio, applicando, oltre che processi edilizi efficaci, tempi e regole ecologiche e di buon design che sappiano rendere intelligente e attiva la relazione tra edificio e contesto: adagiare con sensibilità ogni costruzione su qualsiasi suolo, tenere conto degli elementi e dei ritmi della natura e saper sviluppare un percorso progettuale ben impostato, anche con l'aiuto dei software parametrici di ultima generazione che siano in grado di simulare i processi naturali. Un dibattito importante e più che mai attuale, a supporto del quale Fiera Bolzano ha costituito un comitato scientifico d’eccezione composto da autorevoli esperti di settore.

Insight - impianti "sotto pelle"
In occasione di Klimahouse, sarà possibile visitare la casa modello "Insight" con le tecnologie impiantistiche più all'avanguardia disponibili sul mercato per gli edifici moderni e ad alta efficienza energetica. L'idea nasce dalla collaborazione tra l'Agenzia CasaClima, l'Ente Fiera Bolzano e lvh.apa Confartigianato Imprese e si è concretizzata grazie alla collaborazione delle aziende partner CasaClima e della Provincia Autonoma di Bolzano. L'installazione, composta da quattro moduli distribuiti su due livelli, per una superficie totale di circa 60 m2, offrirà al visitatore un percorso guidato alla conoscenza dei moderni sistemi impiantistici, illustrando le potenzialità e le innovazioni tecniche dell'impianto elettrico domotico, degli impianti di riscaldamento, raffrescamento e controllo della qualità dell'aria normalmente installati in un edificio residenziale ad alta efficienza energetica. Il percorso espositivo attraverso le diverse componenti impiantistiche è raccontato come un viaggio all'interno del corpo umano: "sotto la pelle", a rappresentazione di un involucro energeticamente performante, si possono scoprire i diversi organi e le loro connessioni, ossia l'impiantistica che "si nasconde" dentro ogni moderno edificio. "Con questa installazione vogliamo offrire ai professionisti del settore, ma anche ai cittadini, uno sguardo sotto la pelle di un edificio moderno, per vedere ciò che normalmente non è visibile ai nostri occhi, ma che risulta fondamentale assieme all'involucro per garantire efficienza energetica e comfort per gli utenti" spiega il Direttore dell'Agenzia CasaClima, Ulrich Santa. L'installazione rimarrà dopo Klimahouse a gennaio, durante il resto dell'anno, negli spazi di Fiera Bolzano a disposizione per la visita di gruppi interessati.

INSIGHT, la casa del futuro tecnologica e innovativa, protagonista dell'11ª edizione di Klimahouse

Insight, la casa del futuro tecnologica e innovativa, protagonista dell'11ª edizione di Klimahouse

Thomas Auer al Congresso "Design e funzione"
Un programma speciale con ospiti di spicco, quello che caratterizza il Congresso internazionale in scena venerdì 29 e sabato 30 gennaio. Tra gli ospiti d’onore di Klimahouse 2016, il Professor Thomas Auer dell’Università di Monaco, uno dei più autorevoli esperti mondiali in tema di Building Technology and Climate Responsive Design, partner eManaging Director di Transsolar, un'azienda di ingegneria tedesca specializzata nel design di edifici energeticamente efficienti e di qualità ambientale con sede a Stoccarda, Monaco e New York. Il suo intervento sarà focalizzato sull'impegno dell'Unione Europea mirato alla riduzione del riscaldamento terrestre attraverso una riduzione delle emissioni di CO2 che, entro il 2050, nell'ambito degli edifici, dovrebbero diminuire del 90% rispetto al 1990. Punto di partenza, il tempo ancora a disposizione per il raggiungimento di tali obiettivi, un tempo apparentemente lungo ma che, in realtà, corrisponde a un unico ciclo di risanamento.

Fiera Bolzano ha intervistato in anteprima Thomas Auer
Professor Auer, qual è il futuro del patrimonio edile esistente nei prossimi cinque anni?
"Cinque anni è un tempo breve. Nel prossimo quinquennio sarà costruito quello che ora stiamo progettando. In generale la tendenza è quella di semplificare e l’attenzione sarà riposta principalmente sull’energia grigia e sui materiali costruttivi. Avranno priorità materiali più naturali e altamente funzionali come il legno e l'argilla".

Quali caratteristiche deve avere un edificio per essere definito sostenibile?
"Gli edifici sono valutati secondo diversi criteri in quanto i sistemi di certificazione utilizzano, proprio a causa della complessità del tema, un numero elevato di parametri. La qualità architettonica non quantificabile non influisce sul livello di sostenibilità. Se un edificio è amato, verrà anche usato per lungo tempo. Solamente con un'analisi retrospettiva possiamo stabilire se un edificio è o è stato davvero sostenibile. In questo contesto, si potrebbe dire che, accanto alle misure quantificabili come l'efficienza energetica e la qualità abitativa, bisogna chiedersi quale sia l'apporto positivo che un edificio può offrire alla società nel corso del tempo".

Come valuta la fiera Klimahouse?
"Klimahouse si è sviluppata sicuramente come fiera specializzata e simposio di riferimento nella zona dell'arco alpino per quanto riguarda i temi dell'architettura sostenibile. Trovo molto positivo l'ampio spettro di tematiche affrontate dalla manifestazione, che sottolinea, attraverso tutte le sue iniziative, come una buona architettura e la qualità abitativa debbano andare a braccetto".

www.fierabolzano.it

Leggi anche:
Klimahouse 2016

Pubblica i tuoi commenti