Le porte a tenuta di fumo. Due livelli di prestazione

La legislazione italiana comincia a prendere in considerazione, tra le prestazioni di un serramento, anche le porte a tenuta di fumo.

logo-ucct-ridNel nuovo Codice Prevenzione Incendi (Decreto del 3 agosto 2015; G.U. del 20 agosto 2015), infatti, se ne parla in più punti. Il riferimento per la misura e la classificazione sono le norme europee EN 13501-2 ed EN 1634-3. In esse vengono definiti due livelli di prestazione: la tenuta al fumo a temperatura ambiente (20 °C) Sa e la tenuta al fumo a temperatura ambiente e media (200 °C) Sm. La prova consiste nella misurazione delle perdite di portata d’aria (in m3/h) attraverso la porta, quando la pressione della camera di prova, chiusa su un lato dalla porta stessa, sia 50 Pa. Se le portate d’aria superano i valori indicati come limiti dalla norma, la porta non può essere classificata. Nel primo caso (Sa) la temperatura dell'aria all’interno della camera è 20 °C, nel secondo (Sm) si realizza anche la misura con aria alla temperatura di 200 °C. Occorre tenere presente che le porte tagliafuoco sono normalmente dotate di guarnizioni intumescenti, che però intervengono a temperature intorno ai 180-200 °C. In determinate condizioni e mancanza del requisito Sm, al di sotto di queste temperature, nel corso dell'incendio e soprattutto nella sua fase iniziale, il passaggio di fumo può anche essere notevole. Nelle porte a tenuta di fumo Sm si utilizzano generalmente, in aggiunta alle guarnizioni intumescenti, guarnizioni in silicone. Questo materiale infatti resiste fino a oltre i 200 °C, temperatura alla quale le guarnizioni intumescenti sono ormai operative. Dimostrazione del grande interesse che suscita questa tipologia di prodotti è il fatto che tutti i laboratori italiani attrezzati per le prove di resistenza al fuoco si sono dotati in questi ultimi mesi (o si stanno dotando in questo periodo) delle attrezzature per realizzare la prova di tenuta al fumo.

www.ucct.it

Leggi anche: Approvata la norma di prodotto EN 16034

Pubblica i tuoi commenti