Materiali trasparenti: come selezionare la luce secondo KE

Una nuova tenda a rullo a scomparsa applicabile a monoblocco termoisolante: Screeny Box ultima proposta di KE che ora, con le detrazioni fiscali, introdotte da tempo e che adesso considerano per due anni anche le schermature solari, diventa oggetto dell’ecobonus al 50%

L’illuminazione naturale e l’irraggiamento solare sono due fattori molto importanti per il benessere all’interno di qualsiasi edificio e vanno opportunamente calibrati, in particolare quando si opera su progetti che hanno un chiaro stile architettonico contemporaneo che prevede l’uso predominante di materiali trasparenti quali il vetro.

Come novità per il 2018, KE propone Screeny Box 110 e 130, due modelli di tende a rullo a scomparsa progettate per essere installate su monoblocchi termoisolanti, dotate di nuovi dettagli innovativi, che completano la gamma già esistente e sviluppata negli anni precedenti dall’azienda. Gianni Andreetta, direttore operativo di KE, ha descritto quali sono i molti aspetti innovativi di questo nuovo prodotto. “Screeny Box 110 e 130 sono due modelli di tende a rullo a scomparsa: si differenziano per la loro larghezza e hanno in comune il fatto di essere stati pensati e progettati appositamente per essere installati, in maniera integrata, nei monoblocchi termoisolanti.

Il progetto è nato e si è sviluppato grazie ad uno studio condotto in collaborazione con aziende leader nel settore della produzione di serramenti e monoblocchi termoisolanti. L’obiettivo posto fin dall’inizio è stato quello di ottenere un sistema che si integrasse alla perfezione con i monoblocchi termoisolanti presenti sul mercato e che superasse le difficoltà di installazione tipiche dei sistemi attualmente in uso.

E proprio su questo secondo punto che è stata posta la maggiore attenzione ottenendo, a progetto concluso, un brevetto europeo. Questo brevetto prevede che il sistema di aggancio del rullo avvolgitore del tessuto sia costituito da alcuni elementi che vengono premontati sul monoblocco.

In fase di installazione della tenda, che normalmente viene fatta successivamente all’installazione del monoblocco, l’installatore pertanto troverà una parte delle staffe di fissaggio già premontare riducendo notevolmente i tempi di posa in opera.

Screeny Box prevede una nicchia a scomparsa, dall’ingombro ridotto e dal minimo impatto estetico, che risulta particolarmente indicata nelle installazioni dove è importante il connubio tra design, funzionalità e risparmio energetico.

A installazione effettuata, infatti, la tenda risulta completamente a scomparsa lasciando il foro finestra libero da ogni impedimento.

Screeny Box può essere confezionata con una vasta gamma di tessuti (sia oscuranti che filtranti), dalle svariate caratteristiche tecniche e cromatiche che il committente può scegliere a suo piacimento.

La gamma di tessuti selezionata pone particolare attenzione su due fattori: risparmio energetico e regolazione della luce. Attraverso questi due parametri e sempre possibile scegliere il tessuto più adatto per ottenere un confort abitativo ottimale.

Da evidenziare che da alcuni anni, le schermature solari rientrano tra i prodotti oggetto dell’Ecobonus, ottenendo pertanto una detrazione fiscale pari al 50% dei costi sostenuti per l’acquisto e l’installazione. Le guide verticali del tessuto prevedono un sistema zip completamente a scomparsa. Tra tessuto e guida è stato inserito anche uno spazzolino nero che ha due obiettivi: il primo quello di evitare che lo sporco entri nella guida e possa ostruire lo scorrimento della zip e il secondo è quello di evitare il passaggio di luce sui lati, ottenendo un ottimo livello di oscuramento.

Il sistema viene fornito di serie con un sistema motorizzato dalle ampie possibilità di connessione a sistemi domotici. Screeny Box viene proposta con le seguenti misure massime: larghezza 4 m x 3 m di altezza (versione 110) oppure 5 m di larghezza x 3 m di altezza (versione 130).

Con alcuni produttori di monoblocchi termoisolanti, KE sta mettendo in atto una serie di collaborazioni in modo tale che il cliente possa ordinare la predisposizione con la Screeny Box direttamente con l’ordine del monoblocco in modo tale da ricevere un elemento già assemblato e predisposto con questo sistema integrato”.

 

1. Progettualità

Procedere con il fissaggio delle staffe a soffitto

2. Inserimento

Inserire le staffe nel tubo avvolgitore

3. Fissaggio staffe

Agganciare le staffe fissate sul tubo avvolgitore a quelle precedentemente montate sul monoblocco termoisolante

4. senza viti

Dettaglio su un innesto che è quello che di fatto sostiene la staffa senza aver fatto ancora, in questa fase, alcun fissaggio con viti

5. installazione

L’installatore ha a disposizione già preinstallate le staffe sul monoblocco, che gli consentono di fissare facilmente il rullo nella nicchia

6 . ultimi passaggi

Regolazione in altezza e in larghezza del posizionamento del rullo avvolgibile nella nicchia mediante viti alle asole predisposte

 

 

Pubblica i tuoi commenti