Monoblocchi: soluzioni avanzate per gestire il clima

Monoblocchi

Protagonista nel settore della progettazione del foro finestra, Alpac propone soluzioni per garantire il comfort residenziale

Da oltre 35 anni Alpac progetta e produce soluzioni avanzate per la gestione del foro finestra: monoblocchi termoisolanti per avvolgibili, frangisole, tende oscuranti, scuri e persiane, ai quali si aggiungono l’ampia gamma di cassonetti e la nuova linea di monoblocchi con Vmc integrata. Dal punto di vista dell’organizzazione aziendale, nel corso degli anni Alpac si è ampliata fino ad arrivare a 160 dipendenti e a confermare fatturati di rilievo, comunicando, per dare un dato aggiornato, un fatturato di 24 milioni di euro per il 2017.

Il 2017 ha visto anche un ampliamento dello stabilimento, che conta oggi 9.000 m2, e un conseguente aumento di oltre il 60% della capacità produttiva.

Monoblocchi

«È la prima impresa nel settore del risparmio energetico e dell’ecosostenibilità ad avere fatto propria la filosofia del Lean production system, basata sull’efficienza produttiva e sul miglioramento continuo», anticipa Massimo Dalla Via, direttore generale Alpac che, a seguire, approfondisce con numerosi dettagli il profilo dell’azienda, fra descrizione dei prodotti e degli obiettivi.

Quali sono i vostri prodotti di punta?

MonoblocchiCuore della nostra produzione è sicuramente il monoblocco termoisolante, proposto nella versione PreSystem e in quella Ingenius Vmc, che integra un sistema di ventilazione meccanica controllata. Entrambe le soluzioni consentono di gestire correttamente il foro finestra, massimizzandone la resa termica e acustica e trasformandolo in punto ad alta efficienza.

Il monoblocco Ingenius Vmc compie un passo ulteriore: grazie al sistema di ventilazione meccanica decentralizzata integrato nella spalla, è in grado di ricambiare costantemente l’aria indoor migliorandone la qualità e rendendo l’ambiente più salutare. Uno dei nostri plus fondamentali, inoltre, è il fatto che proponiamo e realizziamo soluzioni progettate su misura per ogni cantiere, rispondendo in modo efficace anche alle situazioni meno comuni.

In che direzione va l’innovazione nel vostro settore?

Mai come prima, l’architettura e l’edilizia ricercano, non solo soluzioni che consentano altissime performance in termini di isolamento termico e acustico, ma anche che rendano gli edifici luoghi salubri e assicurino il massimo comfort a chi li abita. Migliorare il benessere abitativo è l’obiettivo verso cui si sta spostando l’attenzione del mercato e noi, con i nostri prodotti innovativi, siamo in prima linea per rispondere a queste nuove esigenze.

Quali traguardi avete raggiunto nell’ambito dell’isolamento termico e acustico?

Ottenere performance tecniche sempre migliori è uno dei driver fondamentali del gruppo Alpac.

Professionista del settore

Soluzioni di diversa tipologia ma con un unico obiettivo: garantire il comfort residenziale

Il nostro monoblocco PreSystem è stato certificato dall’Istituto Giordano, il quale ha attestato un potere fonoisolante da Rw=42 dB a Rw 50=dB, mentre, per quanto riguarda l’isolamento termico, le spalle che compongono i nostri monoblocchi hanno un valore PSI medio pari a 0,08 – un risultato di assoluto rilievo. Ad attestare le elevate performance dei nostri prodotti, inoltre, è anche il fatto che da anni forniamo soluzioni ad alta efficienza per progetti Passivhaus e CasaClima Gold in Italia, Minergie in Svizzera e La Maison Passive in Francia.

Che ruolo ha l’estetica nei prodotti che proponete?

I nostri sistemi sono pensati per integrarsi con l’edificio, sia dal punto di vista esterno che interno. Lavoriamo, infatti, con tecnologie che “scompaiono” all’interno della muratura, in modo che l’utente possa percepire solamente i benefici delle nostre soluzioni (il comfort termico e acustico, la salubrità dell’aria eccetera) senza considerare il prodotto invasivo.

Unica componente che rimane visibile – nel caso del monoblocco Ingenius Vmc – è l’elegante cover con il display per la gestione di tutte le funzionalità del sistema di ventilazione, personalizzabile in diverse finiture e materiali per potersi adattare in modo armonioso a qualunque stile architettonico e di arredamento.

Monoblocchi

Quali sono i settori e le tipologie dell’architettura in cui siete più attivi e quali i vostri ultimi progetti di rilievo?

Il nostro core business è il settore residenziale, dove lavoriamo con una rete capillare di rivendite partner, per forniture che riguardano appartamenti o villette di piccole/medie dimensioni, e con progetti di grandi dimensioni, anche di oltre tremila fori finestra. Per fare un esempio concreto, gli ultimi due progetti di rilievo in cui siamo stati coinvolti sono stati il cantiere de “Le Corti di Medoro” a Ferrara, per cui abbiamo fornito oltre 1.000 monoblocchi, e quello di “Torcervara” a Roma, dove circa 1.600 monoblocchi sono stati progettati su misura per l’installazione su muratura a secco.

Meno recente ma di grande importanza è stata, invece, la fornitura delle nostre soluzioni per il progetto CityLife: Alpac è stata scelta, infatti, per occuparsi della gestione di tutti i 3.400 fori finestra.

Quali sono i vostri mercati di riferimento e quali quelli emergenti?

Attualmente siamo leader di mercato in Italia con un market share del 50% e siamo alquanto ottimisti sulla sua crescita: in Italia il settore dei sistemi per la gestione del foro finestra è in continua espansione e noi siamo pronti ad accettare le nuove sfide che questo comporta. Anche il mercato francese è recettivo nei nostri confronti – anche grazie alla certificazione CSTB che abbiamo acquisto quest’anno – e rappresenta sicuramente il mercato estero per noi più importante. ◗

 

 

Pubblica i tuoi commenti