Serramenti di legno-alluminio: una scelta di stile e di qualità

Serramenti legno-alluminio

Alta qualità del prodotto declinato in innumerevoli varianti, fra materiale ed estetica, e attenzione verso il progettista e il cliente finale: la politica Internorm spiegata dall’ad Daniele La Sala

Presente in 21 Paesi europei e in più di 85 anni di attività, Internorm ha installato oltre 24 milioni di finestre, prodotte nei propri tre stabilimenti austriaci e distribuite attraverso circa 200 partner continuamente formati e aggiornati sui prodotti. Numeri eclatanti che si abbinano a un’offerta molto ampia: la gamma di materiali comprende pvc, pvc/alluminio, legno/alluminio, e i serramenti vengono declinati in quattro stili diversi consentendo di interpretare ogni stile architettonico e ricerca estetica voluti dal progettista.

Serramenti legno-alluminioIn tema di risparmio energetico, tutta la gamma Internorm supera ampiamente le prestazioni richieste dalle normative e molti modelli consentono la realizzazione di case passive, cioè prive di fonti di riscaldamento. Dalla voce di Daniele La Sala, amministratore delegato Internorm Italia, i dettagli sulle politiche aziendali e sui progetti per il futuro.

Quali sono i settori sui quali concentrate la vostra produzione?

Per quanto riguarda le tipologie di serramento, sicuramente il pvc è il materiale più presente nella produzione Internorm, che progetta e sviluppa i sistemi in proprio e produce fino all’elemento finito. Negli ultimi anni, però, ha sempre più preso piede la produzione di legno/alluminio, richiesta per l’edilizia di fascia più alta. Sul piano del mercato, gli sbocchi più importanti sono sia nella ristrutturazione sia sulle nuove costruzioni, dove le tecnologie Internorm sono molto richieste per alzare gli standard costruttivi.

Quali i prodotti di punta e perché?

Se parliamo dei prodotti più venduti, dobbiamo menzionare quelli che offrono il miglior rapporto qualità/prezzo, possedendo la tecnologia Internorm e le prestazioni di fascia alta che hanno reso proverbiale la qualità del marchio. È il caso del KF410, che consente di raggiungere valori di isolamento da record, o il nuovo nato, KF310, dalla versatilità straordinaria, studiato per offrire un profilo ridotto, ideale per le ristrutturazioni.

Se invece parliamo dei prodotti totem, che rappresentano il vertice della tecnologia nel mondo dei serramenti, il prodotto simbolo è il KF500, un concentrato di potere isolante, comfort abitativo e design che lo rende ancora, dopo diversi anni, una finestra unica sul mercato.

Serramenti legno-alluminioIn che direzione sta andando l’innovazione?

I criteri guida dell’innovazione Internorm seguono diverse direttrici. Innanzitutto, regalare comfort all’ambiente interno, con grande attenzione alla salubrità, grazie a tecnologie come la vmc integrata nel serramento, che consente di cambiare l’aria a finestra chiusa recuperando fino al 93% del calore che si perderebbe aprendo la finestra. Questo significa impedire l’ingresso di inquinamento, pollini, polvere e altri agenti dall’esterno filtrando, attraverso un sistema particolarmente evoluto, il passaggio di aria dall’esterno e l’espulsione dell’aria viziata.

Poi, è molto importante l’impegno progettuale di Internorm nella sicurezza. Grazie al brevetto Fix-O-Round, che consiste nell’incollaggio perimetrale del vetro all’anta, già da molti anni Internorm ha inteso rendere molto più difficile l’effrazione. E con la ferramenta nascosta e, nei modelli degli ultimi anni, l’I-tec ferramenta, Internorm offre una gamma di soluzioni tecniche di sicurezza praticamente uniche sul mercato.

Quali sono i vostri mercati di riferimento e quali quelli emergenti?

Il nostro mercato di riferimento è certamente la ristrutturazione, dove il cliente cerca un prodotto che riqualifichi il proprio immobile, sia nella dotazione di comfort sia per il risparmio energetico.

Servizio ai clienti

Molto curato il servizio post-vendita: i partner sul territorio sono selezionati attentamente, frequentano corsi di aggiornamento e conseguono gli attestati e le certificazioni necessarie

La scelta di un serramento di qualità è molto più facile che nasca dal cliente, che deve abitare la casa ed è il soggetto più interessato al benessere proprio e dei propri familiari. Questo vale, ovviamente, anche per le nuove costruzioni in cui il proprietario sceglie attentamente i componenti maggiormente legati al comfort della futura abitazione.

In questo campo è molto importante anche la figura del progettista, che sempre più valuta attentamente i contenuti tecnici dei serramenti e, al contempo, è attratto dalla possibilità di scegliere uno stile architettonico definito.

Un mercato emergente, sempre più propenso a rivolgersi ai prodotti Internorm, è quello dell’albergo, che oggi vuole offrire un servizio di qualità e il benessere nei propri ambienti.

Questo grazie a tutti i contenuti di comfort che una finestra Internorm può offrire: l’oscuramento integrato, molto più efficace, comodo ed elegante dei sistemi tradizionali; le prestazioni isolanti, per un comfort totale; la vmc integrata, per la salubrità che dona agli ambienti. Senza considerare i vantaggi nel bilancio, specialmente dopo qualche anno di esercizio: l’oscuramento integrato è praticamente privo di manutenzione e, grazie al pannello fotovoltaico, ogni movimentazione dell’oscurante è priva di costi energetici; il guscio in alluminio esterno riduce fortemente anch’esso gli interventi di manutenzione, limitandoli al solo lavaggio; la possibilità di ricambiare l’aria senza aprire le finestre riduce drasticamente i consumi energetici.

Serramenti legno-alluminio

Quali servizi post vendita offrite?

In tutta Europa, Internorm cura moltissimo il servizio post-vendita, prima di tutto selezionando attentamente i propri partner sul territorio, che si impegnano a frequentare i corsi di aggiornamento per il personale tecnico e di vendita, a conseguire gli attestati e le certificazioni necessarie. In più, Internorm ha ideato e messo a punto una serie di garanzie per il cliente con la collaborazione del partner: il montaggio a regola d’arte con installatori diplomati Internorm, un programma di customer care per la valutazione e la soddisfazione del cliente, un sistema di garanzie sul prodotto che vanno da 10 a 30 anni, l’assistenza per la manutenzione dei serramenti da parte dei propri esperti con prodotti specifici.

Infine, in molte città, Internorm offre ai propri clienti la possibilità di conoscere la vasta gamma in un flagship store, dove è presente un allestimento di campioni particolarmente ampio, con tanti modelli e stili, oltre che materiali e finiture, in grado di orientare nelle infinite scelte possibili.

Quali certificazioni avete ottenuto, di prodotto e di filiera, relative al contenimento dell’impatto ambientale?

Certificati e riconoscimenti nazionali e internazionali confermano l’elevata qualità dei nostri prodotti, dando al cliente la sicurezza di ricevere le migliori prestazioni. Infatti, siamo partner Casa Clima, ente della provincia autonoma di Bolzano che organizza e promuove molteplici iniziative nei settori dell’efficienza energetica, della sostenibilità, della qualità costruttiva e della tutela del clima, e Minergie, ente di certificazione svizzero. Abbiamo ottenuto il sigillo Pefc: legno da gestione forestale sostenibile, i marchi di qualità Ral e Tüv ed Energie genie 2016 per la finestra di legno-alluminio HF410, premio che viene assegnato annualmente in occasione della fiera del risparmio energetico a Wels per prodotti innovativi legati all’energia.

 

Pubblica i tuoi commenti