Syntesis® Battiscopa di Eclisse si confonde con le pareti verticali

Eclisse propone Syntesis® Battiscopa un profilo concepito per installare un battiscopa filo muro e arredare in modo elegante, moderno e minimalista senza sporgere.

Il ruolo del battiscopa è quello di proteggere le pareti verticali dallo sporco e dai colpi che queste ultime, senza di essi, riceverebbero frequentemente danneggiandosi in poco tempo. Una maggior cura dei dettagli e continue innovazioni nelle soluzioni stanno modificando l'estetica di ogni elemento e componente di finitura, cosa che è avvenuta anche per il battiscopa che, pensato integrato con i pavimenti o con le porte, è diventato un complemento importante e di valore estetico. In presenza di porte filomuro, battenti o scorrevoli senza finiture esterne, per esempio, anche lo zoccolino, dovrebbe essere in linea con la parete e con essa in continuità, in modo tale da lasciare una superficie completamente uniforme e senza sporgenze. Eclisse ha pensato proprio a questa soluzione proponendo Syntesis® Battiscopa, un profilo in alluminio che, oltre alla pulizia estetica, permette di installare un battiscopa filo muro e accostare i mobili direttamente alla parete senza che esso sia d'intralcio. Per realizzare un battiscopa filomuro è necessario predisporre l'incavo per il battiscopa e collocare appositi profili lineari in alluminio in fase di costruzione della parete, prima di eseguire l'intonacatura (in caso di pareti in muratura) e la posa del pavimento. Syntesis® Battiscopa può essere anche retroilluminato con i LED per fungere da segnapasso semplicemente fresandolo nella parte posteriore in alto e fissando il nastro LED nella parte inferiore della fresata. La ricerca nei riguardi di questo nuovo elemento dimostra l’impegno di Eclisse nel voler offrire una linea di prodotti coordinata progettati per essere combinati: dalle porte a battente filomuro, fino ai sistemi per porte a scomparsa privi di cornici.

Continuità tra i profili
Syntesis® battiscopa è composto di profili in barre di alluminio da 2.000 mm che vengono collegati tra loro senza interruzione da appositi giunti di raccordo e da connettori utili in prossimità degli angoli, interni o esterni, o di scale. Hanno una struttura a tripla camera di altezza 58 cm che garantisce solidità e permette la perfetta unione tra un profilo e l'altro attraverso i giunti. Essi sono adatti all'inserimento di battiscopa standard di altezza 60 mm e per altezze superiori è sufficiente posare i profili sopra la quota zero. Per il fissaggio dei profili a una parete in muratura va utilizzato un adesivo sigillante strutturale, nel caso, invece, di parete in cartongesso questi vanno montati, appositamente preforati, tramite viti.

Posa di precisione
Per il montaggio di Syntesis® battiscopa sono necessarie operazioni differenti in base al supporto sul quale esso viene montato, se su pareti o controtelaio a intonaco, in cartongesso o telaio a battente. Nello specifico analizziamo le fasi di un'installazione su pareti a intonaco la quale posa va eseguita in maniera accurata e deve avvenire durante il cantiere, prima che venga effettuato l'intonaco sulle pareti. Questo comporta la necessità di una maggiore precisione e attenzione da parte del posatore che come prima cosa deve creare dei piani orizzontali, dopodiché fissare i profili perfettamente a squadro e, solo alla fine, eseguire l'intonacatura.

1. PREDISPOSIZIONE MURATURA
Da eseguire sulla muratura grezza, prima dell'intonacatura: si stabilisce la quota zero del pavimento finito. Con un filo di marcatura tesa e pizzicata si traccia la linea guida corrispondente al lato superiore del profilo di supporto.

2. PRE-FISSAGGIO PROFILO
Per fissare il profilo si possono utilizzare silicone o schiuma poliuretanica.

3. STABILIZZAZIONE FISSAGGIO
Il fissaggio va stabilizzato con viti. Nell'immagine la posa del profilo terminale a ridosso del telaio porta.

4. INNESTO LINGUETTE
Dal lato opposto alle viti, s'innestano due linguette (giunti lineari) in apposite feritoie, per effettuare la giunzione con il successivo spezzone di profilo. I giunti ad angolo permettono di proseguire l'applicazione del profilo tra pareti ortogonali.

5. MISURAZIONE SPESSORE
Si determina la lunghezza dello spezzone necessario a completare il tratto tra il profilo di partenza e l'angolo e si procede al fissaggio. La massima attenzione va posta a un perfetto allineamento sia orizzontale sia verticale del profilo in alluminio con l’impiego di una bolla a staggia.

6. INTONACO PARETI
Il lavoro prosegue lungo tutto il perimetro, per poi procedere con l’intonaco sulle pareti rimuovendo in seguito la pellicola protettiva che protegge il profilo.

7. PULITURA PROFILO
Pulire il profilo da eventuali residui di malta fine, rimuovere la pellicola protettiva che protegge il profilo e applicare qualsiasi battiscopa standard presente nel mercato di H 58 mm.

Pubblica i tuoi commenti