Trattamento KERAPLUS3®

I prodotti Heco Italia EFG sono caratterizzati da innovazioni tecniche e altissima qualità: ultima dimostrazione la certificazione di resistenza alla corrosione per il trattamento di finitura e protezione Keraplus3®.

HecoIl rivestimento KERAPLUS3® si compone di 3 strati: uno strato a base di zinco metallico, un film di conversione chimica ad alta resistenza e una finitura superficiale a base ceramica. Caratteristica fondamentale del trattamento è lo stretto legame che si viene a creare tra la parte ceramica e lo strato di film sottostante. Nel corso della lavorazione, infatti, questi due strati aderiscono l'un l'altro tramite una reazione chimica, creando uno strato unico. Il risultato è una resistenza alla corrosione è assolutamente superiore.

HecoLe prove in camera sigillata sono state realizzate presso l'Istituto lift di Rosenheim (D), ente notificato a livello europeo n. 0757 e centro di eccellenza nello studio e nella certificazione di serramenti, infissi e facciate. Per la realizzazione dei test è stata seguita la normativa EN ISO 9227:2006. Per la valutazione dei risultati si è seguito EN 1670:2000 + AC:2008 "Accessori per serramenti, resistenza alla corrosione, requisiti di prova". Questa norma prevede 5 classi di resistenza (da 1 a 5) a seconda del risultato in ore trascorse prima della comparsa di ruggine rossa. Per ottenere la classificazione secondo la Classe 5, la più resistente in assoluto, si richiede una resistenza minima di 480 ore: il trattamento KERAPLUS3® è arrivato a 2.000 ore. Nello stesso test gli articoli con una tradizionale zincatura bianca elettrolitica presentano fenomeni corrosivi già a 24 ore.

La resistenza della finitura KERAPLUS3® però non si limita solamente agli agenti atmosferici. Lo strato superficiale ceramico è una vera barriera che protegge i sistemi di fissaggio anche dalla corrosione dovuta all’effetto pila (o corrosione bimetallica): per esempio le viti utilizzate per fissaggi su profili in alluminio sono arrivate anch’esse a 2.000 ore. Anche in abbinamento a essenze legnose particolarmente “difficili” (come castagno, rovere o legni tropicali) i risultati sono stati confermati. Inoltre la superficie ceramica non ha mostrato cedimenti neppure in condizioni più estreme: dopo ripetuti svitamenti e ri-avvitamenti o dopo aver perforato profili di rinforzo in acciaio.

KERAPLUS3® è già disponibile in versione Silver (grigio opaco) sulle viti per serramenti in PVC e sulla vite universale per serramenti in legno EFG DKP e DKT. Altre colorazioni, tra cui Nero, sono disponibili a richiesta.

www.heco.it

Pubblica i tuoi commenti