Vetrina scenografica per Bertolotto Porte

Nel distretto dell’interior design di Milano, lo showroom di Bertolotto SpA è un punto di incontro e un laboratorio per la personalizzazione della porta.

Bertolotto

Valorizzare marchio e offerta è un must. Con quest'ottica diverse aziende dell'arredamento made in Italy hanno aperto una loro "vetrina" in una zona centrale di Milano, diventata un punto di riferimento per l'interior design non solo lombardo perché è molto frequentata anche da stranieri. In questo distretto ci sono anche gli showroom di alcuni marchi tra i più prestigiosi del mondo delle porte e delle finestre. Oggi, via Santa Sofia può, quindi, essere definita "il distretto dell'interior design made in Italy". Qui gli showroom sono allestiti con grande qualità estetica per comunicare il valore del prodotto che il visitatore trova all’interno. Non tutti gli showroom sono destinati alla vendita poiché qualcuno è stato aperto in ottica di sola vetrina e punto d'incontro sia con il mondo dell’architettura e della progettazione sia con i clienti finali e rivenditori che desiderano vedere in tempo reale le novità, toccarne con mano la qualità o conoscere da vicino una gamma più completa dell'offerta del marchio.

Bertolotto

Con questo spirito nell'aprile 2015 l'allora Bertolotto Porte aveva aperto in via Santa Sofia il suo flagship store. In settembre 2016 l'azienda ha cambiato denominazione diventando Bertolotto Spa, una società dove sono confluiti i marchi Bertolotto Porte, dedicato alla produzione di porte per interno, BIhome, dedicato all'arredamento e altri marchi minori. Il flagship store, 300 m2 su due livelli e con cinque vetrine su strada che garantiscono una naturale luminosità all'ambiente, è allestito con uno stile essenziale, scenografico che valorizza i numerosi modelli di porte esposte. "Siamo molto soddisfatti – afferma Claudio Bertolotto, CEO della società – in questi anni lo showroom ha confermato di essere ciò che volevamo, cioè un punto d’incontro e un valido supporto per rivenditori e progettisti". Cuore del flagship store è l'area Lab a disposizione del progettista che qui può visionare materiali, finiture e colori per personalizzare le porte in funzione del suo progetto, assistito dai consulenti dell’azienda che anche così ribadisce il proprio concetto e la propria capacità di produzione sartoriale.

Bertolotto

Bertolotto ha sempre investito per dare al cliente un prodotto su misura che ha industrializzato ma conservando evidenti segni di artigianalità. Che si tratti di porte per interno, porte blindate o complementi di arredo, l'azienda è sempre estremamente attenta alla selezione dei materiali, alla cura dei dettagli, al design e alla produzione made in Italy, carattere distintivo, molto ricercato dal mondo dell'architettura nazionale e internazionale. A confermarlo sono le numerose collaborazioni dell'azienda con archistar: Philippe Stark, Norman Foster, Zaha Hadid e molti altri. "Dare al progettista la nostra massima disponibilità affinché possa personalizzare il suo progetto è da sempre un must – sottolinea Claudio Bertolotto – siamo un'azienda molto flessibile perché dall'inizio abbiamo realizzato porte su misura. Questo è e deve restare una nostra peculiarità". La sede dell'azienda, che l'anno prossimo festeggerà i primi 30 anni e realizza il 70% del proprio fatturato in Italia, è a Torre San Giorgio (CN), dove si estende su circa 50mila m2 di cui 20mila coperti. Qui il reparto produttivo, dotato di impianti automatizzati, ha una capacità produttiva elevata: circa 250.000 porte all’anno, 1.000 porte al giorno. In occasione dell'inaugurazione dello showroom di Milano, l'azienda aveva annunciato il progetto Bertolotto 3.0, che nel frattempo è stato avviato con la previsione di portarlo a termine entro il 2018/2019.

Claudio Bertolotto, CEO dell'azienda

Claudio Bertolotto, CEO dell'azienda

Con un investimento tra i 10 e i 12 milioni di Euro, il progetto prevede l'ampliamento della struttura produttiva che, grazie all'acquisto di circa 46.000 nuovi m2 di terreno, permetterà la realizzazione di uno stabilimento all'avanguardia, moderno e funzionale che, oltre a nuovi reparti produttivi, dove gli impianti saranno automatizzati e ad alto contenuto tecnologico, consentirà l'ampliamento dell'area espositiva, del reparto dedicato alla ricerca e sviluppo, e la realizzazione dell'area dei servizi per i lavoratori e per la formazione. In particolare con la creazione di "Scuola BertolottoLab", in collaborazione con istituti di scuola superiore e del Politecnico di Torino, sarà sviluppato un progetto con l'obiettivo di creare un legame tra le idee dei giovani progettisti e l'esperienza di un'azienda con grande competenza sul legno, coniugando teoria e pratica per formare nuove figure professionali. L'area sarà allestita con aule didattiche e postazioni di lavoro, situata accanto al reparto di collaudo e realizzazione dei nuovi prototipi di porte, di analisi e studio dei materiali.

Collezioni di stile e tecnologia
In dicembre, presso lo showroom di Milano, Bertolotto ha presentato alla stampa le novità 2016/17. Tra queste, la collezione Arabesque che emerge per i decori arabeggianti, incisi e laccati manualmente da artisti in esclusiva per l'azienda. 7 modelli con incisione su base in essenza, sottolineata da una finitura di colore a contrasto, o per incisione su base laccata, liscia o a poro aperto, con filo oro o lacca di tono differente. Di grande fascino vintage è Fashion Corten, la collezione di porte moderne, con finitura color ruggine, impreziosita da decorazioni esclusive, proposte dal cliente, lavorate a mano. Tutti i modelli sono realizzabili, anche fuori misura, a battente o scorrevoli. Interessante è l'ampliamento della collezione Materik Porte presentata nel 2015.

Bertolotto

Porte con finitura che riproduce fedelmente la venatura del frassino in rilievo e telaio e coprifilo idrofughi. Materik dispone di ante tuttovetro o inserto in vetro a tutt'altezza. Infine, MetroMap, la nuova collezione con incisione sull'anta laccata che riprende le linee della rete metropolitana di grandi città del mondo. 5 modelli personalizzabili con progetto Individual. In abbinamento alle ante i vetri con decoro su base satinata o trasparente

Pubblica i tuoi commenti