Intervista a Ilaria Ferrero e Stefano Paul Zanenga: porte di design

Continua il percorso di crescita di FerreroLegno, fra attenzione al progetto di interior e iniziative sviluppate per garantire qualità nella filiera.

Un nuovo posizionamento dell'azienda, linee di prodotto sviluppate seguendo le ultime tendenze stilistiche e progettuali, nuove certificazioni di qualità, finiture di ultima generazione e politiche di esportazione sono solo alcune delle novità in casa FerreroLegno. I dettagli, i progetti per il futuro e un ritratto del presente raccontati da Ilaria Ferrero, Direttore Generale, e Stefano Paul Zanenga, Global Director of Sales & Marketing.

Quali sono le ultime novità in casa FerreroLegno?
Ilaria Ferrero - L'anno scorso abbiamo attuato un importante progetto di rebranding che ha rappresentato un segnale forte nel nuovo posizionamento dell'azienda. A partire dal nostro logo fino alla rivista Feel - più che un semplice catalogo un experience magazine - si capisce subito che siamo ancora più proiettati verso il mondo del design. Su questo fil-rouge abbiamo messo a punto nuove soluzioni in linea con gli ultimi trend dell’abitare. Un esempio sono i due modelli della linea Scenario, il sistema completo di partizione degli spazi capace di separare oppure creare continuità visiva tra gli ambienti: Delineo Industrial, pensato per chi ama dare una connotazione industriale agli spazi e Visio Up, naturale evoluzione della soluzione tutto vetro Visio stilisticamente improntato a rendere gli spazi leggeri e dinamici, nascondendo alla vista quanti più elementi possibili. Abbiamo ampliato anche la palette cromatica di Sistema Zero, la linea di porte filomuro, con la finitura Noce Canaletto Natural Touch e di Replica, la linea di porte per interni che estende alle finiture sintetiche la ricercatezza estetica e tecnologica dei modelli in legno, con Ontario Noce e Rovere Gold.

Un recente motivo di orgoglio è stato l'ottenimento da parte del nostro sistema qualità della certificazione ISO 9001 secondo i nuovi parametri 2015, più evoluti rispetto a quelli del 2008. Questo dimostra ancora una volta sia l'impegno verso una maggiore efficienza organizzativa e qualitativa sia la volontà di proseguire il percorso di evoluzione che ci porta a offrire una gamma completa di soluzioni funzionali, tra loro integrate, caratterizzate da un'estrema qualità e da un'ampiezza stilistica ricca ed equilibrata rispetto alle esigenze del mercato e alle innumerevoli applicazioni in cantiere.

Quale filiera segue il legno che utilizzate per le vostre porte?
IF - Valutiamo con attenzione forniture di essenze in particolar modo italiane, effettuando rigidi controlli di selezione su provenienza, maturazione, disegno delle fibre, struttura e stagionatura. Ci avvaliamo dei migliori produttori sul mercato di carta e pannelli rivestiti che confezionano per noi prodotti di qualità superiore che, combinandosi nelle nostre modellistiche, danno vita a porte che esprimono tendenza e stile italiano. Approvvigioniamo e lavoriamo tutti i materiali con una sensibilità particolare al tema green: sfruttiamo gli scarti del legno per produrre energia rinnovabile e i nostri pannelli garantiscono livelli minimi di emissione di formaldeide, grazie a una laccatura ad acqua.

Produciamo internamente l'intera gamma di soluzioni che offriamo e i nostri processi sono orientati alla massima automatizzazione nella costruzione del pannello, dall'anima sino al prodotto finito. Contiamo, dunque, su un bagaglio di conoscenze di tecniche di produzione che garantiscono qualità, affidabilità e funzionalità; su un livello di industrializzazione già consolidato e su un’informatizzazione spinta. Per le ante in essenza il processo produttivo prevede l'assemblaggio di diversi pezzi di tranciato fino a creare la composizione desiderata in base al modello e alla finitura scelta (noce nazionale, tanganika, rovere o frassino). Il foglio così composto viene incollato sul pannello e successivamente laccato o verniciato.

Quali sono le vostre finiture più innovative?
Stefano Paul Zanenga - Sicuramente la gamma Ontario della collezione Replica, caratterizzate da un elegante effetto spazzolato che si declina in sei nuance glamour: Cenere, Polvere, Perla, Sabbia, Cuoio e Noce. La particolarità di Ontario è la texture leggermente opaca che simula una vena a registro, rivelando tutte le potenzialità estetiche della sua dimensione tattile. Anche la palette Natural Touch della collezione Exit, grazie alla finitura opaca 0/Gloss che lascia il legno molto naturale e piacevolmente vellutato al tatto, reinterpreta la tradizione in versione moderna ed estremamente attuale. È proposta nei toni del Rovere, Noce e nel nuovo Noce Canaletto in un'esclusiva colorazione FerreroLegno. Oltre alle essenze offriamo anche un'ampia varietà di cristalli volti a soddisfare diversi stili di arredo. Map, dall'elegante trama ortogonale, Strip, dal sofisticato effetto di vedo-non vedo e Lino, che ricorda la leggera matericità e trasparenza del tessuto, permettono di giocare con originali abbinamenti e danno vita a inedite soluzioni improntate a un lifestyle contemporaneo.

L'innovazione in che direzione sta andando?
IF - In questi anni stiamo assistendo a un'evoluzione e un rinnovamento del ruolo della porta, che diventa un vero e proprio elemento di arredo seguendo gusti e tendenze dell'interior design. Sempre più nel nostro settore ci si distingue per linee e finiture, ricerca dei materiali e proposte che coniugano funzionalità e design. Tutto è teso alla totale soddisfazione di un pubblico con stili di vita sempre più evoluti. L'estetica assume un ruolo centrale, ma altrettanto la funzionalità, le performance, le dimensioni e le tipologie di apertura.

Le nostre soluzioni nascono dalla sinergia tra prestazioni e design, modelli unici in cui tecnologia ed estetica dialogano perfettamente fra loro. Il nostro obiettivo è quello di fornire una risposta per ogni esigenza abitativa: offriamo da un lato una gamma integrata, garantendo l'abbinabilità tra collezioni e materiali diversi, e dall'altro un'ampiezza di combinazioni e possibilità realizzative. Dunque un catalogo ricco di proposte, da quelle più classiche a quelle di gusto contemporaneo, delle soluzioni filomuro alle pareti scorrevoli.

Quali sono i mercati in crescita secondo il vostro punto di vista?
SPZ - Il mercato Est europeo sta tornando a registrare fenomeni espansivi, in particolar modo si manifestano importanti segnali di sviluppo in Russia. Anche la Francia rappresenta un Paese con una crescita molto interessante. Coerentemente con la nostra vision tesa verso nuove sfide da vincere e traguardi da raggiungere, intendiamo cogliere questi segnali positivi. L'export, infatti, rappresenta un driver importante e l'obiettivo è di consolidare la nostra presenza conquistando nuovi mercati.

Pubblica i tuoi commenti