Celegon presenta Ergon® Living TE: per porta rototraslante

Celegon ha studiato il sistema Ergon® Living TE che consente il movimento rototraslante della porta grazie all’asta fissata sullo stipite.

Gli spazi abitativi sono in evoluzione e si differenziano sempre più spesso dalle tipologie tradizionali di ambienti dalle divisioni rigide tipiche delle case del passato. Oggi le esigenze sono differenti perché le abitudini sono mutevoli e i prodotti di finitura devono plasmarsi, essere flessibili e meno ingombranti per dare maggior spazio ai movimenti e all'arredamento. Il movimento rotrotraslante di un'apertura è stato inventato proprio per ridurre lo spazio di solito occupato da una porta tradizionale a battente o anche scorrevole. Celegon con la sua esperienza ha studiato i sistemi Ergon® Living T.E.Ergon® Living T.E. Slim che consentono il movimento rototraslante della porta grazie all'asta fissata sullo stipite, il che permette di realizzare porte interne residenziali con ante vetrate, specchi o con ante in massello con apertura rotrotraslante. Questo sistema sono affiancati dalla tecnologia Ergon® Living S/40 sempre di Celegon, dove l'asta di collegamento è montata sul pannello. Entrambe le soluzioni ottengono la stessa estetica e funzionamento. La diversità riguarda il tipo d'installazione che è stata, infatti, pensata per andare incontro alle esigenze costruttive dei produttori di porte offrendo in questo modo diverse modalità di montaggio in base alle preferenze di chi installa la porta. Chi scegli la soluzione con montaggio dell'asta nello stipite non deve fare un pannello apposito per il traslante, ma deve modificare lo stipite. Al contrario, chi sceglie la soluzione con anta fissata sul pannello, deve appunto realizzare un'anta apposta, ma non deve modificare lo stipite. C'è quindi chi preferisce modificare lo stipite e chi il pannello e Celegon ha fornito una soluzione per rispondere a queste alternative. Per tutti i sistemi sono disponibili tre diverse tipologie di braccetti, Base, Small e Large che consentono di realizzare porte che variano dai 50 cm di larghezza a 120 cm, con altezze fino a 3 m. Tuti i sistemi Ergon® Living permettono quindi il movimento rotrotraslante anche su porte con dimensioni e pesi importanti arrivando a sostenere un carico fino ai 70 kg di anta, appoggiata su un carrello unico complesso traslante, proprio perché deve gestire più tensioni. Questi sistemi sono testati su 100.000 aperture secondo le normative europee e certificati da aziende specializzate e autorizzate dal Ministero dell'Industria.

Facile la posa, articolato il movimento
Per l'assemblaggio dell'asta di collegamento, con braccetto superiore e inferiore, montare il braccetto superiore e inferiore sull'asta già all'interno del profilo facendo attenzione all'allineamento, nell'inserimento delle bronzine e ai piolini presenti sulle bronzine stesse: devono inserirsi negli esagoni presenti sulle teste delle viti.

1. Fissaggio con viti e barra esagonale: fissare le viti mediante la chiave a barra esagonale da 2,5 mm e assicurarsi che il braccio sia aderente al piano del perno dell'asta.
2. Montaggio dell'asta di collegamento: assemblaggio dell'asta di collegamento con cardini e squadrette lato cerniera. Verificare che le bronzine siano installate correttamente.
3. Assemblaggio stipite lato cerniera: assemblaggio dello stipite lato cerniera al profilo montante e zanche di fissaggio.
4. Design binario per larghezze fuori standard: assemblaggio del telaio al binario.

5. Progettualità e facile installazione: installazione dello stipite completo. Rispettare tassativamente la messa a livello del binario e il filo a piombo degli stipiti.
6. Fissaggio anta e telaio: installazione e regolazione dell'anta e del telaio. Dopo la regolazione della porta, fissare bene le tre viti di bloccaggio.
7. Optional Installazione ammortizzata: installazione dell'ammortizzatore "Soft Opening" optional.
8. Ultimo passaggio montaggio cornici e profilo: montaggio delle cornici e profilo del copribinario.

Pubblica i tuoi commenti