La parola a Mauro Lardini di AGC Flat Glass Italia

Vetri dinamici che cambiano colore e performance in relazione all’ambiente esterno. Intervista a Mauro Lardini, Marketing Manager AGC Flat Glass Italia.

Il vetro è un materiale antichissimo, composto da materie prime naturali e inorganiche con il vantaggio di essere anche smaltibile e quindi riciclabile. Grazie ai progressi fatti nello sviluppo, nella produzione e nella lavorazione, oggi, questo materiale trova impiego davvero in moltissimi settori. Le aziende occupate in questo particolare segmento di mercato in Italia sono moltissime. AGC Glass Europe - divisione europea di AGC Glass - ha sede in Belgio ed è specializzata nella produzione e nella lavorazione di vetro piano per l'industria edilizia (vetrate esterne e vetri decorativi da interni), per quella automobilistica, per le applicazioni solari e per altre industrie specializzate e hi-tech. Il pay off "Glass Unlimited", utilizzato nella comunicazione internazionale dell'azienda, definisce molto bene le innumerevoli possibilità di utilizzo di questo prodotto.

Mauro Lardini, Marketing Manager AGC Flat Glass Italia

Mauro Lardini, Marketing Manager AGC Flat Glass Italia

Storicamente nel mercato da molti anni, AGC Group ha chiuso in positivo il 2015 con un fatturato netto di oltre 10,4 miliardi di euro, in linea con il risultato 2014. Un importante aumento si è registrato a livello di utile operativo, attestato oltre i 560 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto al 2014 grazie all'effetto delle riforme strutturali nel business del vetro architettonico in Europa e Nord America e al calo dei prezzi di materie prime e carburanti. Per quanto riguarda la divisione vetro del Gruppo AGC Glass, il fatturato netto 2015 si è attestato a 5,45 miliardi di euro con un profitto operativo pari a 102 milioni di euro, in netta crescita rispetto all'anno precedente. Conosciamo più da vicino questa realtà rivolgendo qualche domanda a Mauro Lardini, Marketing Manager AGC Flat Glass Italia (branch di AGC Glass Europe).

AGC Glass Europe è presente in Italia anche dal punto di vista produttivo. Cosa viene realizzato nell'impianto AGC di Cuneo?
L'impianto AGC di Cuneo si sviluppa su una superficie complessiva di 360.000 mq e impiega 220 addetti. Oltre alla linea di produzione del vetro di base (vetro float), presso il sito industriale si trovano linee di trasformazione dedicate alla produzione di specchi,
vetri con rivestimenti metallici ad alte prestazioni energetiche (coating), vetri stratificati di sicurezza e vetri satinati. Lo stabilimento di Cuneo detiene un importante record: la produzione del vetro float di più forte spessore al mondo (25 mm). Si tratta del prodotto "Planibel Linea Azzurra", vetro chiaro con aspetto estetico leggermente azzurrato, disponibile negli spessori da 8 a 25 mm, apprezzato dalle più prestigiose aziende del comparto arredo e design per le loro raffinate creazioni. Nel 2017 sarà previsto un rinnovamento di questo stabilimento al fine di aumentare in modo significativo la capacità dell'impianto, riducendo il consumo di energia, con un corrispondente impatto positivo sui rendimenti e sulla qualità del prodotto. Questo investimento, insieme ai benefici attesi dal progetto di cogenerazione "Wedge Power", rafforzerà in modo significativo la competitività dello stabilimento.

AGC Flat Glass Italia

AGC Flat Glass Italia

In fatto di sostenibilità ambientale, che accorgimenti sta attuando l'azienda?
Lo stabilimento di Cuneo rappresenta un riferimento non solo nell'ambito produttivo, ma anche in quello della sostenibilità ambientale, impegno sancito dalle numerose certificazioni conseguite negli anni, tra cui la ISO 9001 Qualità, la ISO 14001 Ambiente, e l'OHSAS 18001 Sicurezza. La linea float è inoltre dotata di una stazione di trattamento dei fumi, monitorata 24 ore su 24 da Arpa Piemonte. Il sito è anche in grado di produrre energia elettrica per autoconsumo grazie all'impianto fotovoltaico, il primo di AGC nel mondo, che consente di generare 4.000 MWh/anno (pari a circa il 10% dei consumi dello stabilimento) e al sistema O.R.C., capace di attingere e trasformare in energia elettrica il calore dei fumi di scarico della linea float, garantendo la produzione di 10.000 MWh/anno (pari a circa il 25% del fabbisogno). L'attenzione alle tematiche ambientali ha valso al sito di Cuneo l'ambito "AGC Award" per l'impianto più ecologico del Gruppo (2011). La sostenibilità è da sempre una delle priorità e un valore AGC, così come testimoniato dalla certificazione Cradle to Cradle™ ottenuta da AGC Glass Europe per i propri prodotti già nel 2010, primo e ancor unico produttore europeo di vetro a raggiungere questo traguardo. I prodotti certificati C2C permettono ai professionisti di migliorare il rating complessivo dei loro progetti, previsto da specifici protocolli di certificazione ambientale internazionali, quali LEED v.4 (Leadership in Energy and Environmental Design), sviluppato dallo U.S. Green Building Council (USGBC).

Skyway Monte Bianco

Skyway Monte Bianco

Nei progetti Skyway Monte Bianco, Torre Allianz a Milano, Regione Lombardia, Regione Piemonte o Torre Intesa San Paolo sono stati utilizzati vetri AGC Interpane. Orgogliosi di queste importanti referenze?
Siamo assolutamente orgogliosi di queste importanti referenze. Per lo Skyway Monte Bianco, per esempio, sono stati utilizzati ben 2.000 mq di vetro. La funivia "verde", che conduce fino a 3.466 m di quota, è composta da tre stazioni caratterizzate da architetture differenti, ognuna realizzata per la parte esterna con il vetro AGC Interpane. In particolare, sono stati utilizzati i vetri iplus E on Clearvision sia in versione monolitica da 10 mm sia in versione stratificata con PVB acustico di sicurezza Stratophone iplus E sempre on Clearvision assemblati in tripla vetrata isolante. I vetri sono stati scelti per la loro assoluta trasparenza e neutralità e per gli elevati valori di isolamento termico e fattore solare, che permettono, in luoghi molto freddi anche nel periodo estivo, di usufruire degli apporti energetici gratuiti del sole. Ognuna di queste realizzazioni sancisce ancora una volta l'alto livello qualitativo dei nostri prodotti, oltre al servizio di assistenza tecnica in grado di fornire le soluzioni più innovative a ingegneri, architetti e di tutti gli addetti ai lavori.

Torre Allianz a Milano

Torre Allianz a Milano

In linea generale, parlando di serramenti, che caratteristiche deve avere un vetro per ottenere le migliori performance tecniche e acustiche?
Per realizzare un vetro performante si devono tenere in considerazioni diversi elementi. Tra questi i più importanti sono: la sicurezza, cioè che non sia pericoloso in caso di rottura, l'isolamento termico invernale, ovvero la quantità di calore che il vetro disperde, l'isolamento termico estivo, ossia la capacità di proteggere dall'irraggiamento solare esterno e l'isolamento acustico.
Le opere descritte dimostrano che il vetro sta diventando il vero protagonista dell'architettura moderna, sia pubblica che privata. Quali sono gli sviluppi che hanno reso possibile questa crescita? Quali saranno gli scenari futuri?
Il vetro è un materiale che in questi anni è stato al centro di importanti evoluzioni e oggi è capace di rispondere a innumerevoli esigenze del mercato, come per esempio il comfort, l'energia, il controllo solare, il design. La frase "Glass Unlimited", che ci appartiene ed esplicita al meglio la nostra visione, non è per noi soltanto uno slogan, ma rappresenta il nostro impegno quotidiano nella ricerca di soluzioni sempre innovative. Cosa aspettarsi dal futuro? Vetri dinamici che cambiano colore e performance in relazione al sole.

Torre Allianz a Milano

Torre Allianz a Milano

Pubblica i tuoi commenti