“Architettura energetica”, la nuova sfida di SAP Sistemi!

SAP Sistemi è all’avanguardia nelle tecnologie per l’involucro edilizio (serramenti e facciate in primis), con l’obiettivo di ridurre i consumi energetici.

Facciata Palazzo Terna - Pero

Dal 1° gennaio 2019, come da Raccomandazione Europea 2016/1318, tutti gli edifici di nuova costruzione, destinati e di proprietà della pubblica amministrazione, dovranno rientrare nella definizione di edificio a "energia quasi zero". Per quanto riguarda gli edifici privati invece è tutto rinviato al 2021. I parametri energetici e i valori di trasmittanza termica sono quindi sempre più stringenti e SAP sistemi è già in grado di soddisfare in questi termini i propri clienti. Facciate, rivestimenti e serramenti hanno un forte impatto sui consumi e le dispersioni termiche nelle costruzioni e, senza una cultura diffusa e aggiornata sull'importanza di questi elementi non sarà facile soddisfare la crescente domanda di costruzioni a minore impatto energetico e ambientale in arrivo dal mercato edile italiano. Lo sa bene SAP Sistemi Srl, di Settima (Piacenza), da decenni punto di convergenza delle più avanzate tecnologie per l'involucro edilizio (serramenti e facciate in primis). L'azienda emiliana ha l'obiettivo di colmare il gap appena descritto con prodotti altamente tecnologici per poter raggiungere performance energetiche di alto livello, sia nel comparto residenziale che commerciale. Diverse e di prestigio le referenze all'attivo di SAP, in Italia e all'estero. Fra le tante, per rilevanza e impegno tecnologico, si ricordano quelle di LPR Spa (facciata in vetro strutturale e rivestimento in marmo alleggerito), di TERNA Spa (facciata in vetro del palazzo dirigenziale di Pero) e del nuovissimo hangar Luxottica, presso l'aeroporto di Linate. Grazie alla somma di esperienze maturate a contatto con partner importanti come Schüco, Screenline, Metra, Alucobond e altri marchi di analogo livello, l'azienda si sente pronta a fare la propria parte nell'edilizia commerciale e residenziale a emissioni zero. Anche la Federazione Italiana per l'uso Razionale dell'Energia (F.I.R.E.) ci ricorda l'importanza delle scelte progettuali e di prodotto per poter realizzare un edificio autosufficiente da un punto di vista energetico. Infatti, secondo gli energy manager della Federazione, soluzioni poco efficienti nelle scelte dei serramenti e del rivestimento di un involucro edilizio, possono essere responsabili fino a un terzo delle dispersioni energetiche totali!

LPR - Rottofreno Piacenza - Rivestimento in marmo alleggerito

Il guscio dell'edificio sarà sempre più importante rispetto al suo contenuto e diventerà intelligente adattandosi al contesto ambientale fino a poter generare un surplus di energia. SAP Sistemi arriverà a questi risultati puntando sempre più all'intero processo di costruzione: dalla progettazione alla posa in opera. Il controllo della "filiera" è infatti un fattore determinante quando sono in gioco esigenze di risparmio energetico avanzate: poiché è dal posizionamento integrato delle diverse tessere che il mosaico può risultare perfetto. Ma SAP intende andare oltre: sta infatti ipotizzando progetti edili che vanno al di là dell'autosufficienza, ma possono addirittura funzionare come generatori di energia. Si parla cioè dei nuovi orizzonti dell'architettura energetica che condurranno a concepire sempre più edifici a surplus energetico. Tutto ciò però non distoglie l'azienda emiliana dal presente e dal proprio interesse verso il mercato delle ristrutturazioni: oggi trainante a causa dello stato di inefficienza energetica di gran parte degli edifici esistenti sul territorio italiano. Si pensi solo ai condomìni dove, oltre il 60% ha un impianto di riscaldamento vecchio di più di 15 anni, spesso ancora funzionante a gasolio, con grossi costi per cittadini e ambiente; mentre il 23% del totale di questi edifici può definirsi in pessimo stato di conservazione. La soluzione SAP per questo problema è l'adozione di facciate continue, infissi speciali, rivestimenti ventilati, pannelli compositi e altre soluzioni che l'azienda applica in maniera integrata. Anche incoraggiando i clienti a sfruttare i bonus per la riqualificazione energetica, con detrazioni fiscali che possono arrivare al 65%.

Lucernario Pallazzo Galli Piacenza - Copertura Schuco

Un altro asset di SAP è quello di attingere alle tecnologie più innovative, garantite dal livello di qualità dei propri partner tecnologici, indirizzate anche al comfort abitativo. Ne sono alcuni esempi la micro-ventilazione, l'apertura a 180° delle porte, i vetri autopulenti. C'è poi la sicurezza: con sistemi certificati caratterizzati da classi antieffrazione superiore. E in ultimo, ma non per ultimo, l'estetica: un fattore che SAP garantisce con serramenti e maniglie di design, scorrevoli panoramici a tutto vetro e finiture di pregio, per edifici funzionali ma anche belli da vivere ed abitare. Elevati standard di design, risparmio energetico e sicurezza sono dunque i driver della politica di SAP Sistemi: una società flessibile, che utilizza diversi tipi di profilati e categorie di vetri, con una pratica di progettazione vincente che si adatta alle esigenze della committenza, con l'obiettivo di garantire il massimo risultato aderendo ai nuovi modelli della "architettura energetica".

Pubblica i tuoi commenti