Hörmann per una casa a massima tenuta d’aria ed ecologica

Un edificio unifamigliare, ispirato alla tradizione del Movimento Moderno, altamente sostenibile dal punto di vista ambientale è stato un contesto perfetto per il portone sezionale Hormann ad alte prestazioni energetiche.

La residenza progettata dall'arch. Pierluigi Natalucci insieme alla moglie Roberta Di Pietro, docente universitaria, è stata realizzata a Nord di Pescara, sulle pendici dei colli di Montesilvano. Il motivo che ha ispirato i proprietari alla sperimentazione di soluzioni e tecnologie innovative per la progettazione è stata la pendenza del terreno. I volumi a forma di parallelepipedo, sono caratterizzati dalla presenza di ampie aperture, che formano dei "tagli" nella struttura e permettono la diffusione della luce fino al piano inferiore, mentre la copertura, costituita da ampi solarium e da terrazzi praticabili, ha una vista straordinaria sulla costa. Il rapporto tra spazio interno ed esterno è esaltato da collegamenti funzionali, come, per esempio, nel caso del patio che diventa un gradevole prolungamento del tinello, posto alla quota del giardino e del piano interrato.

La natura ecologica di questo progetto si denota immediatamente dall'utilizzo di materiali naturali come, i setti portanti in legno lamellare a vista e i pannelli in sughero proveniente dal Portogallo, impiegati per la realizzazione del cappotto esterno. Questi pannelli, sono particolarmente densi e idonei per l'uso in esterno, essi vengono incastrati fra loro per formare uno spesso strato che garantisce un'isolamento termico sia dal freddo che dal caldo con valori eccellenti in estate a vantaggio dell'inerzia termica interna dell'edificio, migliorando così il comfort di tutti gli ambienti. Questo sistema permette di contenere al minimo il fabbisogno energetico, oltre all'installazione di un impianto fotovoltaico da 6 kW con pannelli ibridi e una pompa di calore aria-acqua; che, a sua volta, produce i fluidi termovettori per l'impianto di climatizzazione ad aria, con recuperatore di calore, e per la produzione di acqua calda sanitaria. Completa l'impianto un sistema di ventilazione meccanica controllata.

I serramenti installati sono in alluminio/pvc ad alta qualità, protetti esternamente da imbotti in alluminio realizzati su misura, con telai di 90 mm e tripli vetri, comprensivi di sistemi anti-intrusione.

Per mantenere il concept energetico e di elevata tenuta dell'involucro anche il portone del garage doveva assicurare elevate prestazioni termoisolanti, inserendosi comunque al meglio nel contesto architettonico. I proprietari, già nella fase preliminare del progetto, avevano individuato Hörmann fra i possibili fornitori e la scelta finale è stata data dall'alto grado di qualità dei prodotti, sia dal punto di vista del design, sia per la solidità costruttiva, garanzia ulteriore per la sicurezza.

Il portone sezionale Hörmann installato è il modello LPU40, che ha una dimensione di 2.250 mm di altezza per 3.390 mm di larghezza, di colore "grigio luce" (RAL 7035), equipaggiato con motorizzazione SupraMatic P e una velocità d'apertura max 22 cm/sec, completo di fotocellula di sicurezza, in applicazione L (sistema di scorrimento orizzontale a soffitto, albero a molle in coda). Questi portoni risultano molto stabili e silenziosi durante lo scorrimento e sono realizzati con elementi in acciaio zincato a caldo, a doppia mappa (spessore 42 mmm) con un isolamento interno in schiuma di poliuretano e protezione esterna con mano di fondo a base di poliestere. Le guarnizioni perimetrali ermetiche ed elastiche assicurano una tenuta ottimale agli agenti atmosferici e notevoli livelli di coibentazione termica e acustica (trasmittanza termica U = 1,30 W/m2K; isolamento acustico R = 22 dB: tenuta all'aria: classe 3; tenuta all'acqua: classe 3; carico al vento: classe 3). Infine, la superficie grecata abbinata alla finitura Micrograin risultano particolarmente azzeccate per lo stile decisamente moderno dell'edificio.

La casa è abitata da qualche mese e durante tutto l'anno verranno monitorati attentamente tutti i consumi, per capire realmente l'entità effettiva del risparmio in rapporto all'uso quotidiano dell'edificio.

www.hormann.it

Pubblica i tuoi commenti