La parola ad Andrea Bazzichetto. Porte per interni: quale marketing?

Il mercato delle porte per interni sta subendo profonde trasformazioni. Ne abbiamo parlato con Andrea Bazzichetto, Consigliere Incaricato del Gruppo Porte di EdilegnoArredo e titolare dell’azienda Henry Glass.

Andrea Bazzichetto, Consigliere Incaricato del Gruppo Porte di EdilegnoArredo e titolare di Henry Glass

Andrea Bazzichetto, Consigliere Incaricato del Gruppo Porte di EdilegnoArredo e titolare di Henry Glass

Le porte sono senz'altro i serramenti che per primi e in maniera più decisa si sono avventurati nel territorio del design, esplorando nuove opportunità figurative e funzionali. Il comparto delle porte rappresenta un'eccellenza dell'industria manifatturiera italiana che oggi, nello scenario della crisi che ha colpito pesantemente il ceto medio e l'edilizia nel suo complesso, ha perso un'ampia percentuale della sua fascia di mercato. Con quali strategie produttive e di marketing si affrontano le mutate condizioni economiche e della domanda?
La nuova situazione creata dalla crisi ha cambiato in modo sostanziale il comparto delle porte da interno, obbligando tutte le aziende a ristrutturare la propria capacità produttiva, il posizionamento nel mercato e la distribuzione. Concordo sul fatto che il ceto medio si è notevolmente ridotto, dividendo il consumatore fra mercato alto e basso. Le aziende si sono adeguate a questo trend: chi ha seguito il mercato basso si è strutturato per servire al meglio la GDO, mentre chi si rivolge al mercato alto cerca costantemente, e in modo maggiore rispetto a qualche anno fa, di innovare il prodotto, migliorare il servizio, di dare valore aggiunto mediante tecnologia e design.

Il modello distributivo sta subendo profonde trasformazioni. Quali nuovi lineamenti e comportamenti d'acquisto stanno emergendo?
Collegandomi al punto precedente, il fruitore della GDO cerca in un prodotto prezzo, pronta consegna, "standardizzazione" nella gestione tecnica del prodotto (rilievo misure, posa…), che il prodotto non sia contestabile nel breve periodo. Il rivenditore specializzato accoglie un target cliente tendenzialmente medio alto e chi si rivolge a questo canale ricerca assistenza pre e post vendita, consulenza, che gli venga spiegato il valore di ciò che acquista e che quando viene installato sia coerente con quanto raccontato,  che il prodotto mantenga il valore per vari anni.

Porte tuttovetro Henry glass

Porte tuttovetro Henry glass

Mercati internazionali: l'export è effettivamente il principale driver della ripresa su cui puntare?
L'export è probabilmente il driver per mantenere i numeri; moltissime aziende si stanno rivolgendo all'estero e perciò gli spazi si sono ridotti e molti mercati esteri sono saturi di produttori italiani. Il  mercato domestico può offrire ancora opportunità per chi ha una proposta rivolta alla ristrutturazione; per chi ha prodotti idonei a un'edilizia basata sulla nuova costruzione, standardizzata e con la richiesta di certi numeri allora l’estero è indispensabile.

Quali iniziative di supporto ha intrapreso il Gruppo Porte per sostenere e promuovere la competitività dei serramenti italiani sui mercati globali?
La FederlegnoArredo presidia in modo continuativo i vari mercati, con presenze stabili ed attività ad hoc quali fiere di settore, work shop, missioni all'estero per incontrare operatori di settore come architetti, contractor e costruttori. Inoltre lo staff FederlegnoArredo è a disposizione per supportare le aziende su temi, richieste e progetti specifici.

Tra i nuovi valori di apprezzamento dei prodotti occorre ormai includere anche la sostenibilità ecologica. Che cosa è il progetto "Porta eco-sostenibile" messo a punto dal Gruppo Porte di EdilegnoArredo?
La cultura dell'eco-sostenibilità dei prodotti è assimilata da tutte le aziende; come Gruppo Porte ci  sembrava opportuno dare indici oggettivi per identificare un prodotto o una linea di prodotto che rispetti i concetti dell'eco-sostenibilità. Il percorso è iniziato da uno studio svolto da un’azienda associata e poi adattato alle necessità attuali, tenendo conto dei vari componenti, le certificazioni dell’azienda e la gestione delle materie prime.

Porte tuttovetro di Henry Glass

Porte tuttovetro di Henry Glass

Quali altri progetti di sostegno all'innovazione sono in corso di elaborazione o proposizione?
Le attività del Gruppo Porte sono varie e tutte mirate a far percepire il valore dei prodotti e rendere oggettive le valutazioni della qualità. Importante è il documento sulla "valutazione visiva" delle porte, che fornisce parametri oggettivi per il produttore/distributore/consumatore per valutare se una porta è contestabile o no; abbiamo concluso da poco il "manuale di posa", definendo anche in questo caso le varie operazioni che l'installatore deve eseguire per una corretta posa del prodotto finale nota al mantenimento in opera delle caratteristiche prestazionali. Le varie norme tecniche inerenti sicurezza, resistenza al fuoco ecc., sono monitorate con continuità per poter aggiornare tempestivamente gli associati sui nuovi disposti normativi ed eventualmente intervenire con apposite azioni. In queste ultime settimane è stata presentata un'interpellanza specifica per ottenere sgravi fiscali per chi sostituisce le porte, in modo autonomo e indipendente da altre attività di ristrutturazione; le porte interne sono inspiegabilmente l'unico elemento della casa che non ha mai avuto incentivi per la sostituzione e confidiamo che se la proposta verrà accettata ci sarà una ripresa dei consumi interni.

Quale bilancio farebbe dell'edizione di quest'anno di Made expo relativamente al comparto porte interne?
Un bilancio positivo che ha premiato le aziende del settore porte interne presenti in gran numero a MADE expo e che si sono dimostrate particolarmente soddisfatte per la qualità e il gran numero di visitatori professionali presenti.

Pubblica i tuoi commenti