Clinica Porta Sole: l’alluminio ne esalta l’architettura

I sistemi vetrati per facciate sono strutture adatte alle esigenze dell’architettura sostenibile caratterizzate dall’uso di elementi in grado di garantire un eccellente isolamento, sia termico che acustico

La storica clinica Porta Sole di Perugia, finora ubicata nel centro di questa cittadina, dopo circa ottant’anni dalla sua fondazione, sta per trasferirsi nella nuova sede nell’area di Monteluce, dove i lavori sono in fase di ultimazione. La nuova clinica si svilupperà su cinque livelli, di cui uno interrato, per una superficie totale di circa novemila metri quadrati e per un totale di ottantasei posti letto, struttura destinata a diventare il complesso privato-accreditato più grande dell’Umbria.

Contenendo, fra le varie funzioni, anche una casa di cura per il ricovero, la scelta della sua posizione è stata rilevante. Infatti, è posta sulla collina di Monteluce da dove ci si affaccia su un panorama piacevole, al punto che i progettisti hanno deciso di sfruttarne l’impatto realizzando gli angoli dell’edificio completamente di vetro.

Un ospedale è oggi una tipologia edilizia in rapida evoluzione, caratterizzata da un’elevata complessità architettonica e tecnologica chiamata a rispondere a esigenze estremamente differenti fra loro, che devono saper sintetizzare qualità formali ed elevate prestazioni, per offrire spazi ospitali e, allo stesso tempo, molto evoluti, ambienti accoglienti capaci di facilitare le relazioni umane e rendere la degenza del paziente il più confortevole possibile.

Questa clinica è un esempio di architettura ospedaliera di alto livello qualitativo, tecnico e prestazionale, la cui struttura e forma dell’edificio sobria e piacevole si distingue grazie a una serie di dettagli di alluminio che hanno articolato l’involucro: le facciate continue strutturali, i sistemi frangisole con pala ogiva, le finestre battenti con imbotte perimetrale integrato con veneziane motorizzate e la facciata ventilata di vetro strutturale, materiale di alluminio di partenza fornito da Ponzio e in seguito lavorato e installato da Imar infissi.

Ponzio, e lo dimostra ancora una volta anche questo progetto, è un’azienda di riferimento da oltre 75 anni nella produzione e nella progettazione di sistemi di alluminio ad alta efficienza energetica per l’architettura contemporanea.

L’azienda abruzzese ha costantemente implementato le più innovative tecnologie e diversificato la gamma delle finiture superficiali, da sempre fiore all’occhiello dell’azienda.

In questo modo Ponzio è diventata una realtà assoluta nel mondo dell’alluminio attraverso la progettazione e la produzione di sistemi per finestre a battente e scorrevoli, facciate continue, accessori per serramenti e portoncini di alluminio.

Intervista a Federico del Balio, amministratore di Imar infissi

Quando ha avuto inizio e per quando è prevista la fine dei lavori?

Abbiamo iniziato a occuparci dell’approvvigionamento del materiale di alluminio della Ponzio intorno allo scorso maggio 2017, per poi procedere con la produzione dei vari elementi in tre diversi step: prime fra tutte la produzione delle finestre, successivamente dei frangisole e poi delle facciate che, con questo stesso ordine, sono anche state installate direttamente in cantiere. La fine lavori è prevista per maggio, mentre la clinica dovrebbe essere inaugurata per settembre prossimo.

Di cosa vi siete occupati, quindi, per questo progetto?

Imar Infissi si è occupata sia di partecipare con il proprio contributo, grazie alla propria esperienza, alla fase di sviluppo dei vari dettagli esecutivi, insieme al team di professionisti dello studio di architettura e della Ponzio, sia della parte riguardante la produzione e l’installazione di tutti i serramenti, dei frangisole, comprese le facciate.

Quale studio di architettura si è occupato del progetto?

Il progetto per la nuova clinica è stato realizzato dallo Studio RPA di Perugia che ha seguito anche la direzione dei lavori di tutto il cantiere e approfondito, insieme a un team di professionisti, i vari dettagli costruttivi definendoli con Ponzio e con noi della Imar Infissi.

Quali sono le caratteristiche dei vari elementi e prodotti installati?

Gli infissi sono a taglio termico con una finitura di colore acciaio chiaro molto bello e di effetto. Invece, i frangisole hanno un vario dimensionamento delle pale in base al loro posizionamento sulle diverse superfici verticali dell’edificio. Le facciate sono tutte strutturali e sviluppate insieme agli ingegneri della Ponzio e ai progettisti dello studio di architettura, tutti aspetti che hanno reso questo progetto complesso e interessante allo stesso tempo.

Come è avvenuta l’acquisizione da parte vostra di questa commessa?

Imar Infissi collabora con diverse imprese edili fra le quali quella che si è aggiudicata l’intera realizzazione di questo nuovo edificio la quale, a seguito di un nostro preventivo per le componenti che ci competono, ci ha coinvolto, data ormai la fiducia e il duraturo rapporto lavorativo presente da anni.

 

 

Pubblica i tuoi commenti