Parla Esinplast: funzionalità e design alla base dell’innovazione

Attiva nel settore dei sistemi e degli accessori per infissi e serramenti, Esinplast è al lavoro da oltre 40 anni e, oggi, i suoi prodotti puntano su sicurezza, funzionalità e coibentazione

Una storia che comincia oltre 40 anni fa, quella di Esinplast, azienda oggi rivolta al mercato internazionale e specializzata nella produzione di accessori per infissi e serramenti. La compagnia nasce nel 1969 per iniziativa della famiglia Cirilli, tuttora proprietaria dell’azienda. A oggi conta quarantuno dipendenti, coordinati dal direttore generale Gianluigi Puca e guidati dal Presidente Alessandro Cirilli e dalla sua vice Francesca Bernardini. Un dettaglio di rilievo, considerando il contesto economico degli ultimi anni: “Esinplast è una fra le poche aziende della Vallesina a non aver fatto un’ora di cassa integrazione nel periodo di crisi, al contrario, in piena recessione l’azienda ha ampliato il proprio stabilimento, allargandolo di circa 10 mila metri quadrati per poter rispondere con maggiore tempestività alle richieste dei clienti”, raccontano dall’azienda.

Esinplast è attiva, dunque, nello sviluppo e nella produzione di sistemi di infissi e serramenti ed è nata un’idea semplice ma, allo stesso tempo, originale: il fermaimposte “Grillo”. “Questo componente”, continuano “è coperto da un brevetto internazionale ed è stato valutato sin da subito sul mercato come un elemento di elevata qualità, esattamente come è successo con i prodotti successivi, che sono stati selezionati dalla catena Walmart, la più grande organizzazione di distribuzione sul mercato statunitense.

Se dovessimo riassumere il core business aziendale potremmo dire che Esinplast è un’azienda produttrice di prodotti innovativi che fanno parte della gamma “accessori per infissi”, ma le dinamiche aziendali sono decisamente più articolate di così, sia a livello di produzione, sia a livello di esportazione sia a livello di stile di vita”. E per approfondire ulteriormente la conoscenza sull’azienda, a seguire, dettagli sui prodotti di punta, sul percorso verso l’innovazione e sui mercati in cui si concentra l’attività di Esinplast.

Parla Esinplast

Quali sono i prodotti di punta e perché?

Il ciclo di produzione azionato dalla Esinplast è completo: dalla progettazione dell’articolo fino allo stampaggio. L’unico componente che arriva dall’esterno è il polimero plastico da utilizzare in fase di lavorazione, tutto il resto del processo è realizzato internamente coinvolgendo la squadra dell’ufficio tecnico, che apporta un grande valore aggiunto in termini di tecnica, inventiva e praticità, e coinvolgendo anche il reparto produttivo che da sempre lavora in un’ottica di qualità e cercando di dare valore aggiunto ai prodotti realizzati. L’attenzione al cliente è determinata anche dal fatto che, prima di procedere a un investimento, gli esperti di Esinplast si preoccupano di condividere i prototipi dei prodotti realizzati grazie alle stampanti 3D interne all’azienda.

I prodotti di punta fanno parte della visione che nasce dal meccanismo Luxor e si sviluppa nei più innovativi Luxor Noon e Luxor Minimal, prodotti innovativi di design.

In che direzione si sta concentrando l’innovazione per Esinplast?

La ricerca punta sulla funzionalità, sulla sicurezza e sulla coibentazione.

Esinplast sta lavorando molto sulla semplificazione del montaggio e dell’installazione dei prodotti ecco perché, per esempio, dal famoso “Grillo” l’azienda ha sviluppato “Cobra”, lo stesso prodotto che permette di essere lavorato direttamente in officina senza essere costretti a forare i muri delle abitazioni. L’innovazione è funzionalità e semplificazione e questo è uno dei motivi per i quali si è deciso di pubblicare dei veri e propri video tutorial sul sito aziendale: i video hanno l’obiettivo di guidare gli installatori attraverso la spiegazione, passo passo, delle metodologie e dei procedimenti utili all’installazione dei prodotti.

L’innovazione riguarda anche il design e l’estetica dei prodotti in prospettiva di un miglioramento e perfezionamento dei prodotti già esistenti: studiando, sviluppando e perfezionando i punti di debolezza dei prodotti esistenti è possibile, da un lato, rispondere alle esigenze del mercato in tempo reale e, dall’altro, migliorare la funzionalità e la sicurezza.

Parla Esinplast

A quali mercati si rivolge Esinplast?

Al momento l’azienda è affacciata sul mercato estero, con particolare riferimento a Francia, Spagna e Germania. Dalla Germania sono arrivate numerose richieste da parte di potenziali clienti provenienti da paesi come la Tunisia e il Marocco. Dal Medio Oriente arrivano richieste soprattutto a proposito delle persiane prodotte da Esinplast e degli avvolgibili e l’interesse verso questi prodotti spinge l’azienda a investire sempre di più sull’esportazione verso il mercato estero.

E per quanto riguarda le certificazioni?

Nel 2018 Esinplast festeggia il decimo anno dalla certificazione ISO 14.000.

L’azienda dimostra da anni una particolare attenzione all’ambiente, alla gestione dei rifiuti e al risparmio energetico durante la produzione.

Ovviamente, visto che producono componenti in polimero plastico, sono un po’ sotto l’occhio del ciclone, ma è vero anche che ai problemi ambientali contribuiscono gli stessi consumatori che, invece di gettare le bottiglie di plastica negli appositi contenitori della raccolta differenziata, decidono spesso di gettarle in mare o per strada.

Parla Esinplast

Il ciclo di vita di un prodotto di plastica è molto lungo, per questo motivo Esinplast ha deciso di produrre oggetti di plastica totalmente riciclabile. Stampando prodotti in termoplastica, l’azienda riutilizza i prodotti di scarto e ciò che non riesce a riutilizzare è smaltito nelle apposite discariche.

Esinplast è un’azienda molto attenta alla salute delle persone, sia per quanto riguarda i clienti sia per quanto riguarda i propri dipendenti. Una grande attenzione è riservata alla pulizia dei locali di produzione, i servizi igienici sono così puliti che difficilmente si può ritrovare lo stesso livello di pulizia nelle normali abitazioni private e gli operai che lavorano in produzione sono protetti da innovativi impianti di aspirazione che permettono di svolgere le mansioni lavorative in totale sicurezza.

 

Pubblica i tuoi commenti