Serramenti da ecobonus 2018? Si attende la decisione del governo

Finanziaria 2018: proroga ancora di un anno degli incentivi fiscali diversificati fra sismabonus, ecobonus e bonus ristrutturazioni.

Arrivati in questo periodo dell'anno, il governo italiano inizia a fare i conti con le manovre da riportare sul testo finale della Finanziaria per l'anno successivo, il 2018. E come ogni anno, ormai, anche il settore dell’edilizia, s'interroga su quali saranno i cambiamenti o le proroghe legate alle detrazioni fiscali per gli interventi di ristrutturazioni e di risparmio energetico sugli edifici esistenti. Il verdetto definitivo si avrà, come sempre, intorno alla metà di dicembre prossimo ma già da ora iniziano a trapelare quelle che saranno le prime novità e i nuovi aggiornamenti. Il settore delle costruzioni, da sempre traino dell'economia del nostro Paese sembra, infatti, aggiudicarsi ancora per un altro anno incentivi fiscali diversificati fra Sismabonus, Ecobonus e Bonus Ristrutturazioni. Queste proroghe quindi continueranno ad agevolare privati e aziende anche nella sostituzione di ogni componente del settore serramentistico, dando loro l’opportunità di scegliere fra prodotti sicuri e di qualità, investimento che sarà possibile recuperare in parte nei dieci anni successivi. Il probabile rinnovo anche per il 2018 di questi incentivi al settore serramentistico dimostra qual è l’importanza delle varie componenti dell’involucro edilizio per la protezione degli ambienti interni e per una riduzione dello spreco energetico. Dalle finestre di qualsiasi forma e modello, alla scelta dei telai, dei doppi e tripli vetri, alle porte interne a battente o scorrevoli, ai portoni blindati e alle grate di sicurezza per esterni, maniglie, serrature e automazioni, fino ad arrivare all’ambito delle serre microclimatiche e delle schermature solari, comprensivo di tutta la parte di accessori e componentistica: ognuno di questi diversi comparti nel tempo hanno contribuito, con le proprie innovazioni e tecnologie, ad articolare quello che fino a non molto tempo fa era semplicemente il mondo delle aperture, oggi riconosciuto nella sua complessità come involucro edilizio, la componente più importante e sofisticata di un edificio.

Involucro edilizio
L'Italia ha una rete ricca e capillare di questo tipo di aziende, il quale operato è proprio quello di mettere insieme piccoli e grandi accessori, ogni volta migliorati nelle loro tecnologie, spesso nascoste, che danno forma a prodotti finiti di qualità. Queste imprese investono nei loro prodotti e nei processi, spesso collaborando anche fra loro, per ottenere delle innovazioni dei propri sistemi e offrire il meglio agli utenti finali.

I serramenti attendono la finanziaria 2018
È ancora presto per darlo come dato certo, cosa che si potrà fare solo ad approvazione definitiva del testo ufficiale a partire dal prossimo dicembre 2017, ma, dalle prime anticipazioni, trapela come nella Finanziaria 2018 dovrebbe essere prevista una proroga di ancora un anno per gli incentivi fiscali legati alle ristrutturazioni edilizie e al risparmio energetico. Riguardo all’articolato settore dei serramenti e dell'involucro edilizio, in particolare alla sostituzione delle finestre e degli infissi, il bonus energia, fino al 2017 allineato al 65%, sarà probabilmente rimodellato riducendolo al 50%. Modifiche a quanto pare prese, per lasciare maggiore spazio agli altri incentivi per le ristrutturazioni edilizie, per i mobili e per riuscire a coinvolgere altre aziende legate a questo mercato, finora escluse, come coloro che si occupano della sistemazione delle aree verdi o d'impianti d'irrigazione. In particolare, per sostenere privati e aziende nei pesanti lavori destinati ai rinforzi strutturali per i danni causati dal sisma che ha colpito l'Italia lo scorso anno. Queste stesse detrazioni potrebbero essere estese anche a interventi effettuati sui capannoni e sulle imprese, patrimonio questo, fino adesso escluso e che necessita anch'esso di essere riammodernato. Queste manovre economiche e fiscali che saranno rinnovate dal Governo, che in ogni caso insistono ancora sulle componenti dell'involucro edilizio, ne sottolineano l'importanza e, oltre a essere degli incentivi per gli italiani rappresentano anche un invito ulteriore rivolto alle aziende produttrici di questo settore nel migliorarsi e cercare ogni volta di superare i propri requisiti di efficienza energetica.

Le tendenze del mondo del serramento

Finestre. Si affermano modelli con superfici vetrate sempre più grandi che permettono di avere maggiore accesso alla luce naturale in casa. Spesso le superfici vetrate prendono il posto di ampie pareti con affaccio diretto verso l'esterno.
Porte interne. A battente o scorrevoli a scomparsa, con coprifili a vista o a filo muro, fino alle soluzioni rototraslanti, le porte interne ormai soddisfano davvero qualsiasi gusto ed esigenza di apertura. Le tendenze, quindi, in questo caso, seguono molto lo stile dell’ambiente e degli arredi che compongono il contesto.
Componenti e accessori. Il settore della componentistica per serramenti fa riferimento a tutti quei piccoli accessori e meccanismi minuziosamente studiati che permettono a un prodotto finito di funzionare agilmente. Spesso sono nascosti e non visibili, ma è grazie a questi che si ottengono soluzioni originali e movimenti innovativi.
Maniglie e serrature. Così come per le porte, anche per le maniglie, sia per porte interne sia per quelle esterne, si può scegliere fra collezioni per tutti i gusti. L'innovazione che riguarda principalmente i portoncini d'ingresso è piuttosto riferita alle serrature di sicurezza, sistemi sofisticati che trasformano le serrature da meccaniche a elettroniche senza la necessità di dover aprire la porta con una chiave.

Porte esterne e portoncini d'ingresso. Quando si parla ormai di porte esterne è scontato parlare di porte blindate composte di un pannello interno e un pannello esterno personalizzabile al 100% unite da telai contenenti delle strutture di rinforzo e protezione interne con serrature meccaniche in acciaio o elettroniche.
Grate di sicurezza. Gli elementi vincenti da sempre nella protezione delle finestre e delle porte finestre. Le grate di sicurezza, infatti, scoraggiano l'80% dei tentativi di furto e rappresentano uno dei sistemi più sicuri e validi per proteggere le nostre abitazioni.
Schermature solari. Possono essere applicate esternamente alle superfici vetrate permettendo una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici e ottico luminosi in risposta alle sollecitazioni solari della facciata dell'edificio. Oppure si parla di filtri interni se s'installano appunto internamente, sotto forma di tende tecniche, zanzariere e, in generale chiusure tecniche oscuranti.
Automazioni. Serramento motorizzato, automatizzato o ad azionamento servoassistito sono azioni che ormai è routine associarle ai serramenti, siano esse finestre, un'apertura in facciata oppure un sistema scorrevole, che si apre e si chiude mediante una motorizzazione elettrica, e che può essere comandato mediante pulsanti, telecomandi o, nelle versioni più complete. da sistemi domotici.

Infissi. L'infisso è il telaio su cui sono fissate le parti apribili di una finestra ormai richiesto sempre più sottile e poco visibile, proprio per lasciare più spazio alla componente vetrata. Alcune aziende sono riuscite a eliminare del tutto il telaio andando a realizzare un modello detto "tutto vetro".

Pubblica i tuoi commenti